Minaccia e aggredisce poliziotti. La Polizia di Stato arresta trentaquattrenne

16 Marzo 2021 Cronaca di Messina

I poliziotti delle Volanti hanno proceduto all’arresto di un cittadino di nazionalità nigeriana, senza fissa dimora, resosi responsabile dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Lo hanno altresì denunciato per il reato di porto d’armi o oggetti atti ad offendere.

I fatti risalgono a ieri mattina, intorno alle 08.00, nei pressi della locale stazione ferroviaria e più precisamente presso uno stabile davanti il cui portone l’uomo si era sdraiato impedendone così il transito.

Nei confronti dei poliziotti delle Volanti intervenuti che lo invitavano a liberare il passaggio, il trentaquattrenne, con precedenti di polizia specifici, già arrestato nel 2019 per i medesimi reati, reagiva minacciandoli di morte.

Alla richiesta di fornire le proprie generalità, scappava e, raggiunto, estraeva un coltello che brandiva contro i poliziotti minacciando di tagliare loro la gola.

Infine, urlando e prendendo a calci le auto in transito, generava tensione tra i passanti.

Bloccato, continuava ad opporre resistenza causando lesioni agli operatori intervenuti.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il reo è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della caserma Calipari in attesa di rito direttissimo previsto per stamani.

Nel corso della nottata, i poliziotti delle Volanti procedevano altresì al rintraccio di un diciottenne, resosi da tempo irreperibile, nei confronti del quale è stata eseguita ordinanza di custodia cautelare emessa in sostituzione della misura alternativa alla detenzione con affidamento in prova al servizio sociale con collocamento presso comunità, le cui prescrizioni lo stesso aveva  ripetutamente violato.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione