Vaccini, l’ASP risolve 600 anomalie segnalate via email. Montati 7 gazebo in Fiera per un’attesa più confortevole

19 Marzo 2021 Cronaca di Messina
Prosegue senza sosta l'attività di vaccinazione nei padiglioni 7a e 7b dell'Hub in Fiera a Messina. Oggi prenotati più di 1200 vaccini, oltre a quelli per gli estremamente fragili ai quali verrà inoculato il Pfizer, dopo la decisione dell'Ema di ieri su Astrazeneca, a partire dalle 15, verrà iniettato il vaccino anglo-svedese agli appartenenti alla categoria 70-79 anni senza patologie. In mattinata in entrambi i padiglioni sarà somministrato Pfizer, mentre Astrazeneca, solo nel padiglione 7a.
Per ovviare alla problematiche di qualunque genere e per qualunque tipo di prenotazione nate nella piattaforma nazionale e al numero verde, la Regione Siciliana e l'Ufficio commissariale per l’Emergenza di Messina hanno attivato la mail prenotazioni.anomalie@asp.messina.it, e grazie alla solerzia degli operatori, alla quale sono arrivate in 24 ore oltre 600 mail, già tutte evase, tutti i cittadini aventi diritto sono stati già prenotati o ri-prenotati nei prossimi giorni. Lo stesso è avvenuto per chi si sarebbe dovuto vaccinare nei giorni scorsi con Astrazeneca, quando il vaccino era stato momentaneamente bloccato, e che sono stati schedulati nuovamente nelle giornate.​
Inoltre, per garantire una migliore e più confortevole attesa degli utenti nel piazzale antistante l’Hub, l'Ufficio del commissario​
diretto dal Alberto Firenze, d'accordo con il direttore generale ff dell'Asp di Messina Bernardo Alagna e la Protezione Civile, ha fatto montare 7 nuovi gazebo in modo che i cittadini possano ripararsi dalle intemperie. Altre tende probabilmente verranno installate nei prossimi giorni dalla Croce Rossa e si sta valutando se montare ulteriori strutture a tunnel retrattili, da usare in caso di pioggia. Questi accorgimenti sono stati possibili solo ieri, dopo che la Protezione Civile ha ceduto formalmente all'Ufficio Covid l'area dopo aver ultimato i lavori. Nei prossimi giorni dovrebbe entrare in funzione anche l’app elimina code, che consentirà agli utenti di inserirsi in una fila ‘virtuale’ e ricevere notifiche sullo stato di avanzamento della coda, arrivando così non troppo in anticipo e non attendendo inutilmente fuori dai padiglioni.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione