Lavoro: operai ex Servirail e Ferrotel potrebbero essere impiegati insieme agli ex Keller nella manutenzione stradale tramite ANAS

25 Marzo 2021 Politica

I lavoratori della della ex Servirail e Ferrotel potrebbero essere impiegati in tutto il 2021 insieme a quelli della ex Keller alla vigilanza dei lavori di manutenzione stradale grazie ad un emendamento del Movimento 5 Stelle. “Si tratta di una buona notizia per questi lavoratori - spiegano Antonio De Luca e Valentina Zafarana - che da anni a causa di vertenze della loro aziende non hanno alcuna certezza sul proprio futuro lavorativo. Grazie al nostro emendamento che è stato appoggiato anche da Forza Italia tramite il capogruppo Tommaso Calderone, siamo riusciti ad ottenere un cofinanziamento della Regione Siciliana di 600 mila euro che supporterà Anas per avvalersi di questi lavoratori nel corso dei numerosi cantieri di rifacimento della rete stradale della nostra isola”. “Si tratta di lavoratori il cui destino occupazionale è da anni appeso a un filo e alle promesse della politica. Noi stiamo mettendo il massimo impegno affinché i lavoratori ex Servirail e Ferrotel siano tutelati al pari degli ex Keller anche mediante la creazione di un bacino unico. Adesso spetta al governo regionale portare avanti in maniera definitiva questo percorso di serenità per questi lavoratori che da troppo tempo aspettano certezze” - concludono De Luca e Zafarana.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione