15 Aprile 2021 Giudiziaria

Autoriciclaggio di fondi. Nuovo processo per Lino Siclari

Nuovo rinvio a giudizio del gup Giovanni De Marco per l’arch. Pasquale “Lino” Siclari, 60 anni, e il suo consulente contabile Pietro Pappalardo, 46 anni, di Catania ma residente a Milano: saranno processati il prossimo 7 giugno dinanzi al Tribunale di Barcellona. Come riferisce il quotidiano Gazzetta del Sud, ai due si contesta una nuova ipotesi di reato di autoriciclaggio di fondi sottratti ai capitali di “Aicon Spa”. A giudizio, per illecito amministrativo, quali persone giuridiche, anche le tre società utilizzate per riciclare parte del denaro utilizzato per il contratto preliminare di Borgo Musolino: “Airon srl”, di cui era legale rappresentante al momento dei fatti lo stesso Lino Siclari, con sede legale a Milano, di cui è attualmente legale rappresentante Paolo Maggio, 43 anni di Barcellona; “Dic srl”, con sede a Messina, di cui all’epoca dei fatti era legale rappresentante Pietro Pappalardo, e di cui risulta adesso legale rappresentante Denise Siclari, 35 anni, residente a Barcellona, figlia di Siclari; e la “Borgo Musolino srl”, di cui era rappresentante legale Lino Siclari, ora sottoposta a sequestro nell’ambito del troncone principale di analogo procedimento.