22 Aprile 2021 Giudiziaria

ASSOLTO 24ENNE MILAZZESE. VIAGGIAVA CON LA DROGA IN AUTO, MA A SUA INSAPUTA

E’ stato assolto dal giudice monocratico Torre un giovane milazzese di 24 anni, R. M., arrestato a novembre scorso ai caselli di Tremestieri e accusato di aver trasportato droga da Catania a Messina

Il ragazzo è stato assolto per non aver commesso il fatto dal giudice monocratico Torre. Il suo difensore, l’avvocato Nino Cacia, ha dimostrato che al momento dell’acquisto della droga il ragazzo non c’era, avvalorando così il racconto del giovane, che si è sempre professato innocente.

Il milazzese era stato fermato dalla Polizia su una Fiat Panda, all’ingresso in tangenziale a Messina, proveniente da Catania, in compagnia di una venticinquenne catanese, A.S..

Dal controllo del veicolo, era venuta allo scoperto una valigia con poco più di 2 chili di marijuana. Inutili i tentativi del 24enne di spiegare che non fosse al corrente di viaggiare su un’auto con dello stupefacente nel bagagliaio.

Da un’inchiesta della Polizia di Catania, però, sfociata in un blitz antidroga scattato poco dopo il fermo della Panda ai caselli, sono venute fuori le immagini del momento in cui la marijuana era stata caricata in auto, e il ragazzo effettivamente non era presente.

“Siamo stati fortunati  – ha dichiarato l’avvocato Cacia – poiché, in esito ad altra operazione di polizia eseguita dalla Squadra Mobile di Catania su disposizione della Dda etnea, in data successiva all’arresto dei due ragazzi, siamo riusciti a documentare che all’atto dell’approvvigionamento della sostanza avvenuta a Catania, il ragazzo non era presente. Ciò ha consentito al giudice di valorizzare l’iniziale apporto collaborativo del giovane”.

Condannata invece la giovane catanese che ha patteggiato la pena.