30 Aprile 2021 Giudiziaria

GIUSTIZIA: ERMINI, ‘CSM OBIETTIVO DI UN’OPERA DI DELEGITTIMAZIONE E CONDIZIONAMENTO’

Il Consiglio superiore della magistratura “è del tutto estraneo” alle vicende riferite oggi da diversi quotidiani, afferma il vicepresidente David Ermini puntualizzando che il Csm, “non solo è del tutto estraneo a manovre opache e destabilizzanti, ma è semmai obiettivo di un’opera di delegittimazione e condizionamento tesa ad alimentare, in un momento particolarmente grave per il Paese, la sfiducia dei cittadini verso la magistratura. Auspico la più ferma e risoluta attività d’indagine da parte dell’autorità giudiziaria – dice Ermini – al fine di accertare chi tenga le fila di tutta questa operazione”.

“Una funzionaria del Consiglio, in seguito alla perquisizione nella sede consiliare in ordine alla diffusione di materiale istruttorio coperto da segreto, è stata immediatamente sospesa dal servizio. Eventuali sue responsabilità o di altri per condotte individuali non riferibili al Consiglio sono oggetto di indagine da parte dell’autorità giudiziaria competente”, conclude il vice presidente del Csm David Ermini.