21 Luglio 2021 Attualità

Il Vicesindaco Previti presente alle iniziative in programma oggi per la Giornata in memoria di Boris Giuliano

Oggi, 21 luglio 2021, in occasione del 42° anniversario della morte di Giorgio Boris Giuliano questore e capo della Squadra Mobile di Palermo, ucciso nel 1979 dal mafioso Leoluca Bagarella, il Comune di Messina ha aderito alle iniziative promosse dal Comitato cittadino “100Messinesiper Messina2Mila8” per la giornata dedicata alla commemorazione pubblica in memoria di Boris cittadino onorario di Messina, in collaborazione con la Polizia di Stato e d’intesa con Enti ed Associazioni impegnate a sostenere i valori della legalità e della solidarietà. Il programma degli appuntamenti ha preso il via stamani nella chiesa S. Nicolò all’Arcivescovado con un momento un momento di preghiera presieduto dal Parroco Mons. Salvatore Trifirò e l’accensione di una lampada votiva “Luce della Vita” che resterà illuminata per tutta la giornata.

A seguire, nel cortile della sede della Questura, alla presenza di autorità civili, militari e religiose, il Vicesindaco Carlotta Previti ha preso parte alla cerimonia “statica” di consegna al Questore Gennaro Capoluongo, di una targa commemorativa in memoria di Giuliano da parte del Comitato cittadino. Le iniziative proseguono nel pomeriggio di oggi, in via Natoli is.92, luogo in cui ha vissuto la famiglia Giuliano, dove alla base della lapide posta nel 2009, si terrà la cerimonia di deposizione di una corona di fiori da parte del Vicesindaco Previti in rappresentanza del Sindaco Cateno De Luca, donata dall’Amministrazione comunale. A conclusione della giornata, in programma la celebrazione della Santa Messa, sempre nella chiesa di S. Nicolò, presenti il fratello di Boris Giuliano ed i messinesi che hanno condiviso con lui le attività scolastiche, sportive, universitarie e di tempo libero, al fine di rinnovare l’invito a pregare per tutte le vittime che negli anni valorosamente hanno pagato con la vita la lotta per la libertà e la legalità.