30 Agosto 2021 Attualità

“Incontri d’estate 2021”: si è concluso il ciclo di trasmissioni del format Ok Italia Parliamone. Blandina: «La sinergia tra istituzioni è la scommessa vincente per il rilancio del territorio»

Volge al termine la manifestazione “Incontri d’estate 2021” di Ok Italia Parliamone, promossa dalla Camera di commercio, in collaborazione con Enit, l’Agenzia nazionale del turismo, e Assocamerestero. Un “salotto” nel quale gli ospiti del mondo della cultura, dello spettacolo, della letteratura, della politica, del mondo imprenditoriale, economico e associativo si sono confrontati sui temi di attualità e di interesse per fornire una visione complessiva atta a valorizzare le comunità locali e suggerire soluzioni utili per fare fronte alla recessione conseguente alla drammatica pandemia.

L’iniziativa, fortemente voluta dall’Ente camerale guidato da Ivo Blandina, si è sviluppata in tre “tappe”: Messina, Milazzo e Taormina. Sotto la lente d’ingrandimento del nutrito parterre di ospiti nei diversi appuntamenti in programma, tematicheestremamente importanti: Blue Economy, Ponte sullo Stretto, progetto Rideonstrait a Messina; progetti “Valore Paese Italia” e “Porta del Mare” a Milazzo, dove nel corso dell’ultima delle tre trasmissioni è stato posto l’accento anche sul superamento della dimensione della cittadina come luogo solo di transito per le Eolie; “Taormina salotto e vetrina della Sicilia” e “Made with Sicily”, eccellenze che diventano identità”, nella Perla dello Jonio.

«Le cinque trasmissioni di “Incontri d’estate” ci hanno permesso di dibattere su argomenti rilevanti per lo sviluppo del nostro territorio – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina – individuando i “driver” dai quali partire per programmare un concreto rilancio della provincia messinese. Le istituzioni e le parti sociali devono avere tutte una visione comune e d’insieme. Solo così riusciremo a valorizzare lo straordinario patrimonio che il nostro territorio vanta». Relativamente a Milazzo, Blandina ha evidenziato, inoltre, come si debbano mettere in campo iniziative per favorire l’integrazione e lo sviluppo dei settori nautici connessi al turismo e per potenziare l’offerta e migliorare la qualità dei servizi turistici locali; mentre, a Taormina ha posto l’accento sulla sfida della destagionalizzazione del turismo.

A condurre il ciclo di incontri, il giornalista Massimo Maria Amorosini ideatore e conduttore del format televisivo Ok Italia Parliamone”. Insieme a lui, nella trasmissione di Messina, svoltasi negli studi della Rtp, anche il giornalista Emilio Pintaldi. Gli altri due eventi, invece, si sono tenuti a Palazzo D’Amico a Milazzo, e nella sala Consiliare del Comune di Taormina.

Numerose le personalità intervenute agli incontri: il vicepresidente della Regione, Gaetano Armao; il vicesindaco di Messina, Carlotta Previti; i sindaci di Milazzo e di Taormina, Pippo Midili e Mario Bolognari; il presidente dell’Enit, Giorgio Palmucci; il progettista Maurizio Cociancich; il direttore del centro studi “Tagliacarne”, Gaetano Fausto Esposito; il presidente dell’associazione Albergatori di Taormina, Gerard Schuler; il presidente dell’associazione Commercianti di Taormina, Pietro D’Agostino; l’esperto di Turismo, Totò Scalisi; l’amministratore unico di Destination Makers, Emma Taveri; l’imprenditrice Sakiko Chemi; la stilista Laura Mendolia.

Nel corso dell’incontro di Taormina, la segretaria generale della Camera di commercio, Paola Sabella, ha illustrato “Destination Make! Messina”, un percorso di co-creazione di strategie di destinazione, in collaborazione con operatori turistici, stakeholders e vari attori istituzionali del territorio: un progetto per dare risposte in linea con le richieste dei nuovi viaggiatori e attrarre flussi turistici al fine di esaltare il tessuto produttivo dell’intera provincia messinese.