Scoppio in un negozio all’Opera, mattinata di paura a Parigi

12 Gennaio 2019

Una fortissima esplosione ha scosso poco dopo le 9 a Parigi l’intero quartiere dell’Opera: lo scoppio sarebbe avvenuto in una boulangerie (un panificio) in rue de Trevise, non lontano dal teatro delle Folies Bergere.

Alcuni palazzi sono andati in fiamme: le vittime sono 2, entrambi vigili del Fuoco, e ci sono una quarantina di feriti, di cui 3 in condizioni gravissime, 12 gravi e 24 lievi; per portare le persone ferite negli ospedali, due elicotteri si sono posati su place de l’Opera, poco distante dal luogo dell’esplosione.

Anche tre cittadini italiani tra i feriti
Fra le persone rimaste ferite ci sono anche tre cittadini italiani: la prima di cui si è avuta notizia è una ragazza di Trapani che lavora come cameriera nell’Hotel Ibis vicino al luogo dell’esplosione, che sarebbe stata soccorsa e portata nell’ospedale parigino Lariboisiere; sarebbe in gravi condizioni.

Un altro è il videogiornalista Valerio Orsolini, che lavora per “Cartabianca”, il programma condotto da Bianca Berlinguer su Rai Tre: ha riportato una ferita sopra a un occhio, è stato già medicato e le sue condizioni non sarebbero gravi; Orsolini era a Parigi per seguire le manifestazioni dei “gilet gialli” insieme con il collega Claudio Pappaianni, che è rimasto illeso.

La stessa Berlinguer ha raccontato a fine mattinata che «ci siamo messi in contatto con i nostri inviati a Parigi», spiegando che «sono molto spaventati, ma per fortuna non hanno subìto gravi conseguenze». Orsolini era nella stanza dell’albergo nel quale alloggiava, quando è stato investito dall’esplosione avvenuta nel panificio che si trova di fronte all’hotel; una scheggia lo ha colpito sopra un occhio: «È stato medicato in albergo, dove è rimasto bloccato per un po’ di tempo perché non facevamo uscire nessuno – ha riferito ancora la Berlinguer – Ora è riuscito a raggiungere il pronto soccorso per i controlli. Nonostante che sia stato colpito ha continuato a “girare”».