14 Ottobre 2021 Cronaca di Messina e Provincia

Morte di Viviana e Gioele, Daniele Mondello pubblica la foto dei pantaloncini del figlio

Oggi siamo andati al Tribunale di Patti per ritirare – a pagamento – l’ennesimo CD. Nell’immagine: pantaloncino di Gioele, crivellato di buchi (ne ho contati 14)”.

A scriverlo, sul proprio profilo Facebook, è Daniele Mondello, padre di Gioele, il piccolo morto nella tragedia di Caronia più di un anno fa insieme alla dj Viviana Parisi in circostanze ancora non del tutto chiarite.

Il genitore ha deciso di affidarsi quindi al social network per sottolineare tutto il proprio dolore e porre nuovamente l’attenzione sul caso di Caronia, per il quale sono ancora numerose le domande che attendono risposta.

Daniele Mondello ha quindi mostrato l’indumento indossato da Gioele nel giorno del suo ritrovamento. “Sul suo corpo: un ciuffo di peli di cane (non identificato). A voi le conclusioni“, conclude il genitore.

In un altro dettaglio, sempre il padre di Gioele ha sottolineato la presenza di sangue sui pantaloncini appartenuti dal piccolo. Numerosi anche i commenti degli utenti di Facebook.

Facendoci caso la maggior parte dei buchi hanno quasi tutti la stessa distanza, come se fosse stato aggredito con una piccola forca a 2 denti“, scrive Roberto. Replica Gionatan: “Può essere sempre un morso di un animale. Anche il cane quando morde tende a lasciare due segni dei denti… anche se sarebbe più plausibile un cinghiale“.

E ancora, Enza scrive: “Buchi da filo spinato si vedono benissimo. Erano in pericolo perché qualcuno li stava inseguendo. Quanto mi fa male questa cosa“.

Ulteriore benzina gettata sul fuoco, dunque, su una vicenda di per sé complicata e che continua a destare scalpore. Lo stesso Daniele Mondello, recentemente, si era opposto alla richiesta di archiviazione delle indagini per l’ipotesi di omicidio-suicidio.

Per la Procura di Patti, infatti, la donna 43enne avrebbe dapprima ucciso il figlioletto di 4 anni e poi si sarebbe suicidata.

Fonte foto: Facebook – Daniele Mondello