1 Settembre 2021 Attualità

Sport Vax: Acr Messina tra le prime società di calcio in Italia a partecipare alla promozione della campagna vaccinale

L’Acr Messina è tra le prime società di calcio in Italia che ha fatto un accordo per promuovere attivamente la vaccinazione tra atleti e supporter, per ritornare a tifare per la propria squadra, vivendo momenti lieti con i propri amici anche allo stadio, ma in sicurezza. E’ questo l’obiettivo della convenzione stipulata tra Ufficio Covid 19 di Messina e la società di calcio Acr Messina (team che milita in serie C), che stanno programmando, in maniera congiunta, una serie di iniziative per incentivare la campagna di vaccinazione nella città dello Stretto. L’obiettivo è permettere così alla maggior parte dei sostenitori giallorossi di essere presenti alle partite in casa dei propri beniamini. L’iniziativa denominata ‘Sport Vax, tifosi e atleti protetti’, rientra in quelle lanciate dall’Ufficio del Commissario Covid nell’ultimo progetto “Freedom & Safety (libertà e sicurezza) per dare un impulso alla campagna vaccinale. Prevede, tra l’altro, il coinvolgimento di società sportive, tra le quali, l’Acr Messina, che sarà protagonista in diverse attività pro vaccinazione. Innanzitutto, l’area comunicazione dell’Acr Messina e quella dell’ufficio commissariale hanno realizzato in sinergia un video molto coinvolgente con protagonisti il team manager dell’Acr Messina Alessandro Parisi (ex calciatore della Serie A del Messina), e i giocatori Raffaele Russo, Filippo Damian, Lorenzo Simonetti, Daniele Sarzi Puttini, nel quale si fa un appello alla vaccinazione, dopo che loro stessi hanno avuto somministrato il vaccino nell’Hub in Fiera. La società calcistica ha inoltre previsto insieme alla segreteria organizzativa della struttura commissariale, coordinata da Melania Ristagno e Enzo Picciolo, che chi, tra i tifosi giallorossi, effettuerà la vaccinazione tra oggi 1 settembre  e il 3 settembre, potrà assistere gratuitamente  alla partita in casa allo Stadio Franco Scoglio del Messina con la Virtus Francavilla del prossimo 19 settembre. I tifosi dovranno presentarsi in biglietteria con la carta d’identità e il green pass che permetterá di attestare l’avvenuta somministrazione nei giorni previsti. La segreteria organizzativa della struttura commissariale ha previsto  anche una corsia preferenziale per gli atleti del Messina prima di ogni match, per effettuare al Palarescifina dei tamponi, come previsto per le società sportive. Il team giallorosso inoltre, coinvolgerà anche la scuola calcio e l’ufficio marketing in altri progetti congiunti con l’ufficio commissariale, che verranno illustrati nelle prossime settimane. “Siamo lieti di aver fatto questo accordo con l’Acr Messina, – afferma il commissario per l’emergenza Covid 19 di Messina, prof Alberto Firenze – ringraziamo il presidente Pietro Sciotto, il responsabile per la gestione eventi Giuseppe Bellantoni e il direttore generale Pietro Lo Monaco  per la loro sensibilità verso la promozione della campagna vaccinale, con un’iniziativa che vuole coniugare sport, prevenzione e lotta al Covid. Siamo certi che insieme a loro e alle altre società sportive che coinvolgeremo nelle prossime settimane, riusciremo a organizzare e trovare le corrette soluzioni per permettere ai tifosi di tornare a vedere le competizioni sportive in sicurezza”. Della stessa idea Giuseppe Bellantoni, responsabile gestione eventi  dell’Acr Messina, che afferma: “Siamo orgogliosi di essere tra le prime società calcistiche in Italia ad aver messo la faccia per promuovere attivamente la vaccinazione, vogliamo essere protagonisti nella battaglia contro il Coronavirus per tornare il più presto possibile alla normalità. Invitiamo tutti i nostri supporter a vaccinarsi al più presto. Il team giallorosso ‘scende volentieri in campo’ per la vaccinazione”.