Giudiziaria / 27 Maggio 2024

LE RIVELAZIONI DEL PENTITO GIOVANNI BONANNO: LA 'MESSINA BENE' SI RIFORNIVA DI DROGA IN UN LOCALE DI PIAZZA DUOMO

Un locale in pieno centro dove si spacciava alla cosiddetta 'Messina bene'. 100 euro a dose. E' quanto emerge dai nuovi verbali, depositati nei giorni scorsi dal sostituto della Dda Francesco Massara al processo per i riti ordinari dell’operazione “Market Place”. Ovvero lo spaccio h24 nel grande palazzo popolare di via Seminario Estivo, a Giostra, interrotto dalla Polizia nel maggio del 2021. Al centro le due “cellule” riconducibili alle famiglie di Angelo Arrigo e Antonio Bonanno, in guerra tra loro per la spartizione del territorio. Giovanni Bonanno, tra le tante dichiarazioni, parla anche di un locale in pieno centro, a piazza Duomo: «... queste circostanze le ho apprese sia da Giannetto (Daniele) che da Cuscinà (Giovambattista). Ho ricevuto all’interno del locale stupefacente da Giannetto. Tra i suoi acquirenti che frequentavano il locale vi era tale ..., professore universitario, ..., professoressa universitaria, l’avvocato ..., non quello che fa il consigliere comunale, l’avvocato ..., la mia ex compagna ..., il proprietario del . . .