6 Dicembre 2021 Senza categoria

Un investimento di due milioni di euro: Achille Lauro o Sangiovanni il 30, Carmen Consoli e Frassica la notte di Capodanno

Achille Lauro, Sangiovanni o Mahmood il 30 dicembre, Nino Frassica e Carmen Consoli la notte del 31, Colapesce e Di Martino il 2 gennaio. E ancora tantissimi appuntamenti musicali – da Edoardo Bennato a Tinturia e Riccardo Fogli – nelle due settimane precedenti. Sarà un dicembre all’insegna della musica e dello spettacolo, con un cartellone di altissimo livello. Tutti i concerti sono previsti – almeno a oggi – a piazza Duomo (accesso con Green pass). I dettagli sono stati definiti dall’Amministrazione comunale che stamani nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca sta presentando il cartello degli eventi “Il Natale della RiNascita”. Presenti il sindaco Cateno De Luca, il vicesindaco Carlotta Previti; gli assessori competenti per delega, agli Spettacoli e Grandi Eventi Cittadini Francesco Gallo, e alla Cultura e al Turismo Enzo Caruso; l’intera Giunta comunale; i presidenti delle sei Municipalità; e i rappresentanti delle Società Partecipate: Messina Social City, Messinaservizi Bene Comune e ATM. “Il Natale della RiNascita”, dedicato alle festività natalizie e di fine anno, rientra nell’ambito del progetto “Messina Città degli Eventi e della Musica”.

Nel dettaglio il programma: 18 dicembre Edoardo Bennato, 20 dicembre Michele Zarrillo, 21 dicembre Riccardo Fogli, 26 dicembre Tinturia, 28 dicembre Nuova compagnia di Canto popolare, il 31 dicembre Nino Frassica, Carmen Consoli con Marina Rei poi dj, 2 gennaio Colapesce e Di Martino. Il 30 concerto di uno fra Mahmood, Sangiovanni e Achille Lauro.

“Messi in campo quasi due milioni di euro per quella che è solo la prima fase di un investimento da 7 milioni di euro” ha detto il sindaco Cateno De Luca in apertura.

Questo è il comunicato ufficiale del Comune:

È stato presentato stamani a Palazzo Zanca, “Il Natale della RiNascita”, il Cartellone degli eventi natalizi 2021 per la città di Messina. Ad illustrare il programma degli appuntamenti nell’ambito del progetto “Messina Città degli Eventi e della Musica”, il Sindaco Cateno De Luca, unitamente al Vicesindaco Carlotta Previti; gli Assessori competenti per delega, agli Spettacoli e Grandi Eventi Cittadini Francesco Gallo, e alla Cultura e al Turismo Enzo Caruso; e gli Assessori Alessandra Calafiore, Massimiliano Minutoli e Francesco Caminiti; i Presidenti delle sei Municipalità; e per le Società Partecipate, la Presidente di Messina Social City Valeria Asquini; il Presidente di ATM SpA Giuseppe Campagna e il componente CdA Salvatore Ingegneri; e per Confindustria, Confcommercio e Confesercenti rispettivamente, Ivo Blandina, Carmelo Picciotto e Alberto Palella.
“Questo cartellone è il frutto – ha dichiarato il Sindaco De Luca – di un grande lavoro di squadra svolto in sinergia per offrire alla cittadinanza una programmazione che fosse più ampia possibile per un Natale messinese da vivere in città e nei villaggi in chiave attrattiva e turistica, nonostante le difficoltà e le incertezze pandemiche che ci obbligano alla massima prudenza. Per questa ragione ringrazio tutti coloro che hanno collaborato al progetto, già predisposto lo scorso anno, ma che l’emergenza Covid ha impedito di lanciarlo. Si tratta di un investimento frutto di una strategia complessiva per il rilancio della Città con riferimento al tessuto imprenditoriale, quello più colpito, e che sta vivendo una lenta ripresa rispetto ad altre realtà territoriali molto più vaste rispetto alla nostra Città. In questo contesto si inserisce la nostra visione strategica con la capacità e la sensibilità di comprendere questa fase critica post pandemica, abbiamo messo a disposizione la liquidità per dare una risposta e permettere la ripartenza del tessuto economico e imprenditoriale cittadino. Ringrazio i sei Presidenti delle Municipalità per il contributo offerto al fine di valorizzare e fare scoprire le bellezze dei singoli villaggi periferici, nel quale sono state coinvolte anche le parrocchie e le Associazioni di categoria in quanto, questo sarà il Natale di tutti noi. Ognuno per la propria parte, come una squadra, abbiamo lavorato per raggiungere il nostro obiettivo finalizzato a rendere Messina protagonista attraverso la musica, fulcro del progetto, per renderla testimone di una Città della Musica. Sarà un ricco cartellone di eventi circa 200 complessivamente che allieteranno le festività natalizie e di fine anno con una media di 7/8 spettacoli al giorno distribuiti sull’intero territorio comunale”.
Il Vicesindaco Previti ha proseguito affermando che Messina Città della Musica e degli Eventi debutta mercoledì 8 con la tradizionale accensione dell’Albero a Piazza Cairoli, “inizia un percorso nuovo per la città di Messina attraverso il coinvolgimento di tutti, centro e villaggi, periferie e quartieri. Lavoriamo da un anno a questo progetto, ma la pandemia ci ha frenato. In considerazione del forte richiamo e della tendenza della nostra città, abbiamo stabilito di candidare Messina a Città della musica e degli eventi, un palcoscenico naturale in cui saranno le forze migliori a debuttare, cioè i nostri giovani, che amano cantare, suonare ed esibirsi, che hanno doti innate, ma che spesso non possono esprimerle. Spettacoli itineranti hanno già fatto rilevare che in città ci sono grandi talenti e per Natale abbiamo deciso di scommettere sulla loro vocazione artistica. Abbiamo pubblicato gli avvisi a cui è seguita una grande risposta da parte del territorio a livello artistico. La musica sarà al centro degli oltre 200 eventi, con sette/otto spettacoli al giorno. Accanto ad ogni evento ci sarà sempre una promozione enogastronomica, turistica e artigianale del territorio. Da oggi partirà una campagna di comunicazione denominata ‘Luci su di me’ in quanto dall’8 dicembre si accenderanno le luci sulla città”.
L’Assessore Gallo nel suo intervento ha annunciato i grandi eventi musicali che si terranno in Piazza Duomo. Si inizia sabato 18, con Edoardo Bennato; e a seguire, lunedì 20, Michele Zarrillo; martedì 21, Riccardo Fogli; domenica 26, Tinturia e Lello Analfino; martedì 28, la “Nuova Compagnia di Canto Popolare”; giovedì 30, evento da confermare. Chiuderanno il 2021 il 31 dicembre, salutando il Nuovo Anno, gli artisti Nino Frassica & Los Plaggers, Carmen Consoli con Marina Rei e D.J SET; infine, domenica 2 gennaio 2022, chiuderanno la kermess Colapesce e Di Martino. Gallo ha aggiunto poi il prezioso contributo delle Società Partecipate che hanno offerto l’abbellimento delle piazze più importanti, Unione Europea e Cairoli, con l’allestimento degli alberi, ed ha ringraziato gli addetti che stanno operando nei lavori di montaggio delle luminarie, anticipando poi il videomapping “l’evento in occasione delle feste natalizie – come già avvenuto lo scorso anno – che prevede l’illuminazione artistica di alcuni siti di particolare interesse attraverso la tecnica del videomapping. L’obiettivo è quello di restituire alle piazze interessate all’iniziativa una atmosfera onirica e festosa, utilizzando un linguaggio visivo moderno e di facile lettura”. In dettaglio, a Piazza Duomo sarà illuminata artisticamente la facciata della Basilica Cattedrale. Le videoproiezioni saranno a cura del collettivo artistico Lume, capitanato da Vincio Siracusano, esperto nella digital artist, e Riccardo Bonaventura, grafico multimediale. Sono previsti 4 diversi spettacoli, uno per ogni settimana, fino al 6 gennaio 2022; a Piazza Unione Europea, sarà illuminata artisticamente la facciata di Palazzo Zanca dall’8 dicembre al 6 gennaio 2022; le videoproiezioni saranno curate da Proietta s.r.l. azienda leader nel settore; e il Santuario di Montalto, iniziativa che prenderà il via il 15 dicembre e prevede una videoproiezione sulla facciata del chiesa, sponsorizzata da Caronte & Tourist SpA . Il progetto sarà realizzato dal collettivo artistico Lume, capitanato da Vincio Siracusano, esperto nella digital artist, e Riccardo Bonaventura, grafico multimediale.
L’Assessore Caruso ha proseguito evidenziando che “il progetto rappresenta una grande operazione di marketing territoriale che unisce commercio, turismo e spettacolo finalizzato alla rivitalizzazione e promozione della Città con l’auspicio di proiettare Messina al centro del Mediterraneo anche come Città orientata alla musica attraverso il coinvolgimento di tutti, le parrocchie, come diceva il Sindaco, che sono presidi all’interno dei villaggi, e le altre zone della città, prevedendo concerti, orchestre da camera, musica popolare, presepi, arti sceniche e tanto altro. Sarà una Messina orientata alla musica e al piacere di venire a visitarla attraverso il coinvolgimento degli albergatori e dei commercianti. In sintesi è un lavoro di squadra con un’unica cabina di regia rappresentata da questa Amministrazione comunale”. A conclusione, i rappresentanti di Confindustria Confcommercio e Confesercenti hanno apprezzato il programma dell’Amministrazione Comunale, evidenziando che “sarà un Natale storico per Messina con una visione strategica sulla città. Registriamo con piacere come si sia fatta squadra, lavorando in rete e pensando al futuro”.