17 Dicembre 2021 Giudiziaria

Avevano diffamato sui social Giuseppe Antoci, condannati i tre imputati

Avevano scritto commenti sui social nei quali si parlava di Giuseppe Antoci, a quell’epoca Presidente del Parco dei Nebrodi, ponendo tutta una serie di considerazioni ambigue sul suo operato e dubbiose in ordine all’agguato del 18 maggio 2016. È proprio per queste affermazioni, unite ad altre di diversa carica offensiva, intese a sviluppare concetti legati al professionismo dell’antimafia ed al carrierismo politico, che la Procura della Repubblica di Patti, coordinata dal Procuratore Angelo Cavallo, aveva emesso decreto di citazione a giudizio per diffamazione aggravata nei confronti di Scaffidi Fonti Giuseppe, Latteri Francescoe Scaffidi Fonti Salvatore, quest’ultimo Commissario del Corpo Forestale Regionale e Comandante del Distaccamento di Caronia in provincia di Messina. Oggi, come scrive la Gazzetta del Sud, la sentenza del Tribunale di Patti, Giudice dott. Vincenzo Mandanici, che condanna i tre soggetti ai sensi e per gli effetti di cui all’art.595 III comma c.p. (diffamazione aggravata). Altri procedimenti sono incardinati presso altre Procure e riguardano soggetti diversi, tutti rinviati a giudizio, che in questi anni hanno tentato di delegittimare l’operato del Presidente Antoci e la sua battaglia contro il malaffare.