Sono una maestra curriculare di scuola elementare da 25 anni, ne ho 46. Vivo e lavoro a Messina.
Mi avevano avvertita che mi sarei stancata di pensare, annoiata e infine adeguata al contesto, che non è dei più stimolanti, se non fosse per i bambini e le bambine.
Invece sono qui a contrapporre alla buona scuola una scuola buona.
Mi sono formata, come persona e come maestra, con Stefania Guerra Lisi nell’ambito delle Artiterapie e della Musicoterapia; ho esplorato questa modalità dello “stare in quel che si fa” partendo da chi siamo, creando valore attorno a questo concetto, per permettere ai Bambini con cui ho lavorato, e a me stessa, di indagare le diverse discipline di studio, prendendole a pretesto, per sviluppare percorsi aperti alle soluzioni, ricchi di azioni: dall’esperienza alla scoperta, dalla percezione all’immaginazione alla creazione che “in-forma” qualsiasi processo. Dare Valore al processo e non al prodotto, questo è il mio ruolo educativo ogni giorno.
Utilizzo un bellissimo laboratorio di strumenti a percussione, da me creato con l’aiuto e con il riferimento prima umano e poi didattico di due grandi presenze nella mia città, Angelo Tripodo e Giovanna La Maestra: Angelo, ci manchi come l’aria…
Dalla pratica strumentale, psico-motoria-sensoriale, si aprono vie per l’integrazione delle materie scolastiche e fioriscono le tante intelligenze di cui ogni essere umano è portatore.