PONTE STRETTO: MATTEOLI, SI FARA` E LAVORI DAL 2009

11 maggio 2008 Mondo News

Il ponte sullo Stretto si fara`, perche` prima di tutto e` un impegno preso con gli elettori“: lo ha detto il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti Altero Matteoli in un`intervista al quotidiano La Sicilia. Il ministro ha spiegato che la data di inizio lavori dovrebbe essere entro il 2009. “Berlusconi – ha detto Matteoli – in campagna elettorale ha detto che se avesse vinto il centrodestra si tornava al Ponte. Il primo compito che hanno i ministri e` di rispettare gli impegni”. Quanto all`eventualita` di un referendum, Matteoli ha sottolineato: “il referendum l`abbiamo gia` fatto: si e` votato per le politiche su un programma. Piu` referendum delle elezioni…” Inoltre, Matteoli ha spiegato che “se si realizza il Ponte, a caduta verranno realizzate le opere indispensabili per la Sicilia. E` impensabile che l`Alta velocita` si fermi a Napoli e non a Trapani. Qualche anno fa rimasi esterrefatto: impiegai tre ore e mezzo da Trapani a Catania in treno”.

FRANCANTONIO GENOVESE (PD), CANDIDATO A SINDACO DI MESSINA – Sul Ponte il segretario regionale del Pd non ha cambiato idea («Ritengo prioritari altri interventi) ma, nello stesso tempo, non sembra più essere disposto a cavalcare il “fronte del no a ogni costo”. «Se il governo Berlusconi intende davvero costruire il Ponte, lo faccia pure, è nelle sue prerogative, è un`opera che va ben al di là  delle volontà  e delle competenze del Comune. Ma da sindaco pretenderò garanzie assolute perchè la città  di Messina possa trarne benefici e non solo pagare le conseguenze di un impatto devastante».