INTERESSA A QUALCUNO? Violenze contro gli immigrati a Johannesburg, 12 morti

18 maggio 2008 Mondo News

Almeno 12 persone sono state uccise negli ultimi tre giorni a Johannesburg durante aggressioni da parte di cittadini sudafricani a immigrati zimbabwani, mozambicani e di altri paesi africani, che in alcuni casi sono stati costretti a rifugiarsi in stazioni di polizia e chiese. Ne hanno dato notizia fonti della polizia, che dall`11 maggio tenta di contrastare gruppi di persone armate di machete e di armi da fuoco all`attacco contro cittadini stranieri, soprattutto dello Zimbabwe. A quanto si e` appreso gruppi di sudafricani, soprattutto poveri che vivono in aree depresse e privi di occupazione, accusano gli immigrati di accaparrarsi il lavoro e di contribuire ad elevare il tasso di criminalita`. “E` necessario muoversi il piu` rapidamente possibile – ha detto alla radio il presidente sudafricano, Thabo Mbeki – per stabilire le cause ed identificare i protagonisti in quello che succede, in modo da affrontare il problema in maniera efficace. Le comunita` dovrebbe operare insieme con la polizia e tutti insieme. E` inaccettabileche ci sia questo tipo di violenze”. “Da venerdi` 12 persone sono state uccise”, ha dichiarato un responsabile regionale della polizia, Govindsamy Mariemuthoo, a proposito di disordini che erano scoppiati sin da domenica scorsa e si sono intensificati nel fine settimana. “Ci sono stati centinaia di arresti”, ha aggiunto il dirigente, precisando che i disordini si sono concentrati nel centro citta` e nei quartieri orientali. La polizia “ha fatto uso di proiettili di gomma” per disperdere gruppi che volevano attaccare gli stranieri, ha detto Mariemuthoo all`agenzia Afp, e “per adesso e` tornata la calma”. Il dirigente della polizia ha valutato che malfattori potrebbero sfruttare i disordini per regolamenti di conti, dato che “alcune vittime sono sudafricane”. “Noi condanniamo questi attacchi e continueremo a mantenere l`ordine nelle zone interessate, dove le forze di polizia sono numerose”. Poco prima un portavoce della polizia locale aveva parlato di sei morti e 50 feriti ricoverati in ospedale a Johannesburg.