IN PENOMBRA: LE IMMAGINI DEL FUNERALE DI GERARD FOUCAUX. IL RICORDO DI VISICARO

Andate su http://www.messinawebtv.it/?v=9407&silverheader=2⊂=23 per vedere le toccanti immagini del funerale, grazie all’ottimo lavoro di www.messinawebtv.it

CIAO SPLENDIDO GERARD di Saro Visicaro

Distrutto dal male di questa città. Gerard è morto perchè il cancro lo ha divorato ma, prima ancora, è stata Messina a distruggerlo. Ormai abbandonato viveva disperatamente ma tranquillamente la sua solitudine. L’ultimo compagno era stato Previti l’edicolante di via S. Cecilia. Morto anche lui. Alla fine degli anni’70 non c’era iniziativa di “strada” o di piazza alla quale Foucaux poteva mancare. Assieme a Montalto e pochi altri amici. Alla larga anche Frassica. Dopo i primi anni ’90 è stata una lunga discesa. Aiutava Previti nell’edicola, prestava la sua grande arte ai pochi che sapevano ancora apprezzarlo. Le istituzioni, gli assessori alla “cultura”, lo consideravano più o meno un pezzente. Mai una opportunità. Così Gerard si lasciò morire lentamente in questi ultimi 10 – 15 anni. I bar che frequentava erano ormai la sua dimora. Fino a che il suo volto si sfigurò sempre di più. Con dignità percorreva ancora le strade del centro. Per finire nel letto freddo di un ospedale. Ciao amico generoso!

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione