DOMANI LA REPLICA DE “LA VITA RUBATA" SU RAI 1: OMAGGIO A GRAZIELLA CAMPAGNA, VITTIMA DELLA MAFIA

repicicampa

Il tv movie La vita rubata dedicato alla storia vera di Graziella Campagna, uccisa dalla mafia a 17 anni per aver trovato un biglietto che non avrebbe dovuto leggere, viene proposta domani sera in replica nel prime time di Raiuno, dopo le polemiche che hanno accompagnato la decisione del Tribunale di sorveglianza di Bologna di concedere gli arresti domiciliari a Gerlando Alberti Junior, uno degli assassini della ragazza. Nella fiction Beppe Fiorello interpreta Pietro, il fratello carabiniere della ragazza, che non si e’ mai arreso nella ricerca della verità. Andato in onda il 10 marzo 2008, dopo due rinvii nel 2007, a causa della concomitanza con il processo in corso per l’omicidio, il film tv, ripercorre la storia di Graziella Campagna (interpretata da Larissa Volpentesta) di Saponara, in provincia di Messina, che lavorava in una tintoria e venne uccisa, con cinque colpi di pistola sparati in faccia, per aver trovato in una camicia da lavare un biglietto che non avrebbe dovuto leggere. Il 12 dicembre del 1985, in una serata di pioggia, non torna a casa e qualche giorno dopo il suo corpo viene trovato nella campagna di Letojanni. La sua morte e la ricerca del perchè diventa per suo fratello una ragione di vita.