MESSINA, LE FOTO DELL'INTERVENTO DEI RIS: PALAZZO DI GIUSTIZIA, TRACCE DI COMBUSTIONE SU UNA PARETE ESTERNA

5 gennaio 2011 Cronaca di Messina

trib

Allarme stamattina a Palazzo di Giustizia per un nuovo presunto atto intimidatorio ma non è escluso che si tratti di qualcosa legata ai festeggiamenti del capodanno. Alcuni operai al lavoro nei giardini di Palazzo Piacentini stamattina si sono accorti di una bruciatura sulla parete esterna dell’edificio dal lato della via Martino. Nei pressi anche alcuni cocci di vetro come se una bottiglia fosse andata in frantumi. Sul posto sono giunti immediatamente i Carabinieri del Reparto Operativo, quelli del Ris di Tremestieri, la Polizia ed i Vigili del Fuoco. Ancora però il gesto è tutto da chiarire. Potrebbe trattarsi di un nuovo avvertimento, dopo i segnali inquietanti dei mesi scorsi, o semplicemente un grosso petardo lanciato durante i festeggiamenti per la fine dell’anno. Gli investigatori non intendono tuttavia sottovalutare l’episodio per via di quanto accaduto il 18 novembre scorso quando, ai piedi di un albero all’interno dei giardini del Palazzo di Giustizia, fu scoperta una bottiglia contenente acido muriatico. All’esterno erano stati collocati con del nastro adesivo dei cavi elettrici collegati con una batteria ma la bottiglia non sarebbe mai potuta esplodere. Un chiaro gesto dimostrativo da parte di qualcuno che ha voluto intimidire le istituzioni. Il flacone, fra l’altro, fu trovato a pochi metri dalle finestre della stanza del procuratore capo Guido Lo Forte. E sempre dallo stesso lato oggi è stata scoperta la bruciatura sulla parete dell’edificio. da tempostretto.it

trib1

FOTO: ENRICO DI GIACOMO

TRIB2

trib3