MESSINA: LA MAFIA DEL LONGANO BATTE UN COLPO. IERI SERA UCCISO IGNAZIO ARTINO, VICINO AL BOSS PENTITO CARMELO BISOGNANO

13 aprile 2011 Cronaca di Messina

Un vivaista, Ignazio Artino di anni 58 è stato ucciso ieri sera in un agguato avvenuto mentre rincasava nella propria abitazione. L’agguato è avvenuto intorno alle 21.15 nel cortile della sua abitazione. Artino, dopo aver parcheggiato l’auto, ha attraversato il cortile di casa quando un killer, probabilmente appostato nell’ombra, ha sparato con precisione due colpi che non hanno lasciato scampo alla vittima. Le indagini sono state avviate dal Commissariato di Barcellona P.G. e dalla Squadra Mobile, coordinate dalla Procura della Repubblica di Barcellona e dalla DDA di Messina. La vittima viene indicata dagli investigatori come vicina al boss Carmelo Bisognano, poi divenuto collaboratore di giustizia. Artino era stato arrestato nel 1994 nell’ambito dell’operazione antimafia ‘Mare Nostrum’, e assolto in appello. Adesso era in attesa della Cassazione. Secondo gli inquirenti con l’omicidio di Artino si sarebbe interrotta la pax mafiosa della ‘famiglia’ di Barcellona. Alla base dell’agguato ci potrebbe essere un “aggiustamento” degli equilibri interni dei clan saltati per lo stato di detenzione in carcere di molti personaggi.