MESSINA: IL GICO DELLA GDF SEQUESTRA SETTE IMMOBILI PER UN VALORE DI 2 MILIONI DI EURO ALL'AVVOCATO ROSARIO PIO CATTAFI. IL 30 MARZO GLI FURONO GIA' SEQUESTRATI 7 MILIONI

14 aprile 2011 Cronaca di Messina

Ulteriori beni per un valore di circa 2,5 milioni di euro, riconducibili al barcellonese Rosario Pio CATTAFI, sono stati sequestrati dal G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Messina nell’ambito dell’operazione diretta dalla Direzione Distrettuale Antimafia su disposizione della Sezione Misure di prevenzione (presidente Mario Samperi, giudici Fabio Pagana e Rosa Calabrò) del Tribunale di Messina. L’inchiesta della DDA di Messina, guidata dal Procuratore Guido LO FORTE e seguita dal Sostituto Procuratore Antimafia Dott. Vito DI GIORGIO, ricostruisce l’evoluzione del patrimonio del CATTAFI (classe 1952). I finanzieri del GICO hanno scoperto, durante l’esecuzione del primo sequestro da 7 milioni di euro di qualche giorno fa, che la DIBECA Sas di Corica Ferdinanda & C., disponeva anche di sette unità immobiliari all’interno di un fabbricato al centro della città di Barcellona. E’ risultata, quindi, ancor di più cristallizzata la sproporzione tra i redditi prodotti dal CATTAFI e quelli rappresentati da un ingente patrimonio nella sua disponibilità, e quindi la necessità di procedere anche per questi beni al sequestro patrimoniale. Con questa misura il patrimonio complessivamente sottratto a Rosario Pio CATTAFI ammonta a quasi 10 milioni di euro.