Sicurezza: Direttore Dia Alfonso D'Alfonso visita sedi Catania e Messina

16 Dicembre 2011 Cronaca di Messina

Il Direttore della Dia, Dirigente Generale di Pubblica Sicurezza, Alfonso D'Alfonso, si e' recato oggi in Sicilia per incontrare il personale del Centro Operativo di Catania e della dipendente Sezione Operativa di Messina. Presso la sede dell'articolazione catanese, diretta dal Primo Dirigente della Polizia di Stato, Angelo Bellomo, D'Alfonso ha presieduto una riunione info-operativa ''rassegnando le principali attivita' preventive e giudiziarie avviate, in fase di definizione o gia' concluse, nonche' - rileva una nota - quelle info-investigative sull'andamento dei fenomeni criminali correlati alla delinquenza mafiosa nel territorio di competenza, invitando, nella circostanza, il personale presente a continuare ad impegnarsi nella costante attivita' di aggressione ai patrimoni mafiosi, sia sul piano prevenzionale che sul piano strettamente penale''. Nel prosieguo della visita, D'Alfonso si e' recato presso la sede della Sezione Operativa della Dia di Messina, retta dal Ten. Col. Della Guardia di Finanza Danilo Nastasi. ''Dopo aver fatto il punto di situazione sulla criminalita' organizzata del territorio e sulle attivita' in corso, il Direttore della Dia ha rivolto anche personale dell'articolazione messinese espressioni di apprezzamento per l'impegno profuso nella quotidiana azione di prevenzione e di contrasto, pure attraverso il monitoraggio degli investimenti pubblici, delle infiltrazioni criminali nel sistema economico-finanziario legale, al fine di assicurare -continua la nota- sempre piu' elevati standard di sicurezza e legalita'. Il Direttore della Direzione Investigativa Antimafia ha poi incontrato i vertici giudiziari, amministrativi e delle forze di polizia di entrambe le province siciliane.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione