BARCELLONA P. G.: Ospedale psichiatrico giudiziario, internato muore stroncato da infarto

3 gennaio 2012 Cronaca di Messina

Un internato dell’Ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona, di origini calabresi, più volte sottoposto a proroga della misura di sicurezza per mancanza di progetti alternativi da parte dei servizi sociali del pese d’origine, è morto durante la nottata di ieri, all’interno della cella dove era ricoverato, per una crisi cardiaca. «Si tratta di un caso di morte naturale», così come specificato il direttore dell’Istituto Nunziante Rosania. Infatti in un primo tempo s’era diffusa la voce, del tutto priva di fondamento, che si fosse trattato dell’ennesimo suicidio in cella. Così non è, anche per come ha accertato il garante regionale dei detenuti, on. Salvo Fleres che ieri è stato in contatto diretto col direttore dell’Opg e ciò a seguito della diffusione di notizie definite false. Secondo quanto si è appreso, l’uomo infatti, malato da tempo, soffriva di cuore e l’ennesimo attacco sopraggiunto nella nottata di ieri gli è stato fatale. (l.o.)