MESSINA: Aperto il processo per il trader finanziario Salvato e il complice

12 gennaio 2012 Cronaca di Messina

Breve udienza d’apertura ieri davanti ai giudici della seconda penale presieduta da Mario Samperi, del processo per il trader finanziario Fabio Salvato e per il suo factotum e autista Stefano Volpe, finiti nei guai dopo la nuova inchiesta sull’attività d’investimento del Salvato, l’indagine “Ponzi” gestita dal pm Fabrizio Monaco e dalla Finanza, che culminò con l’arresto dei due nell’aprile scorso. Il pm Anna Maria Arena che rappresentava l’accusa e i difensori dei due, gli avvocati Salvatore Stroscio e Alessandro Billè, hanno formulato le loro richieste probatorie per la prosecuzione del dibattimento, poi i giudici hanno accolto la costituzione delle uniche due parti offese che hanno chiesto di essere parte civile al processo, la curatela fallimentare rappresentata dall’avvocato Corrado Rizzo, e i commercianti di carne Di Pietro, rappresentati dall’avvocato Antonello Scordo. L’udienza è stata quindi rinviata al 9 febbraio prossimo, data in cui probabilmente questo procedimento potrebbe essere riunito a quello sempre pendente davanti alla seconda sezione penale ma a carico della moglie del Salvato, Concetta Visalli, imputata di riciclaggio. Già nel 2007 Salvato era finito agli arresti domiciliari per una vicenda analoga di investimenti fittizi, e nel 2008 era stato condannato a due anni di reclusione per aver svolto l’attività di intermediazione finanziaria in assenza delle autorizzazioni previste.(n.a.) – GDS