CINEMA: I "Nastri d'Argento" restano a Taormina. Alla direzione artistica del Festival del Cinema potrebbe andare la giornalista Silvia Bizio

21 marzo 2012 Culture

TAORMINA – I Nastri d’Argento restano a Taormina. Proprio quando la prestigiosa manifestazione sembrava destinata a lasciare la Perla dello Jonio il Comitato TaoArte ha inviato ieri mattina in extremis una nota al Sindacato Nazionale dei Giornalisti Cinematografici Italiani con cui consente l’utilizzo del Teatro Antico il 29 e 30 giugno, per l’edizione 2012 della manifestazione. La lettera del Comitato è stata trasmessa al presidente del sindacato (SNGCI) Laura Delli Colli, che il 14 marzo aveva formalmente sollecitato a sua volta con una sua nota la necessità urgente di confermare la programmazione a Taormina dei “Nastri d’Argento”. «Finalmente abbiamo ricevuto le rassicurazioni che auspicavamo – spiega la Delli Colli – ed è ovvio che accogliamo con soddisfazione questa decisione assunta e comunicata dal Comitato Taormina Arte. Adesso però si dovrà passare alla fase operativa e non c’è altro tempo da perdere». I “Nastri d’Argento” si svolgeranno sabato 30 giugno al Teatro Antico e la data ufficiale è quella che per altro Laura Delli Colli aveva indicato già in una sua precedente comunicazione del 14 febbraio. «Certamente – ha aggiunto il presidente del SNGCI – eravamo preoccupati perché sarebbe stato problematico cambiare la data e soprattutto la location, che volevamo rimasse a Taormina, come ormai da tradizione». La Delli Colli è stata anche chiamata in causa da diversi rumors che l’hanno indicata, a più riprese, tra i possibili candidati alla direzione artistica del Taormina Film Festival. Una prospettiva da lei smentita e riguardo la quale si è detta «concentrata sulla preparazione dei “Nastri d’Argento” ed i suoi attuali impegni professionali». In pole position per il coordinamento artistico della prossima edizione del Festival ci sarebbe ora Silvia Bizio, giornalista originaria di Roma e corrispondente da Los Angeles (dove risiede attualmente) per un quotidiano nazionale italiano. Ma al momento restano tanti (troppi) punti interrogativi su quella che sarà la stagione artistica 2012 di TaoArte. Rimane l’incertezza complessiva su tutte le 3 sezioni di cui si compone la rassegna. A due mesi dall’inizio degli spettacoli (a giugno è in agenda il Festival del Cinema) non è stato ancora presentato il programma. Non ci sono e non verranno nominati direttori artistici e il Comitato si è orientato all’individuazione, che resta ancora una strada complicata, di “coordinatori” per le sezioni, nell’ottica di una stagione che dovrebbe puntare su sponsor per gli spettacoli e un abbattimento dei costi a carico dell’ente. Nella sezione Musica e Danza il regista Enrico Castiglione sarebbe ormai orientato a procedere per le vie legali nei confronti di TaoArte sulla vicenda del suo contratto. I contatti recenti e un incontro chiarificatore non hanno ancora portato ad una “fumata bianca” tra lui e TaoArte. Nella sezione Musica e Danza sembra invece destinato ad assumere un ruolo di rilievo Alberto Veronesi, attuale direttore artistico del Teatro Petruzzelli di Bari, che ha già trasmesso a TaoArte un suo programma con la proposta di un calendario di spettacoli. Per quanto concerne la sezione Teatro il coordinamento artistico potrebbe andare a Simona Celi e si tratterebbe per lei di una conferma visto che ha già svolto il ruolo di direttore artistico per Taormina Arte nelle più recenti stagioni. La Celi si è tenuta lontana dalle polemiche e si è detta a disposizione di TaoArte per continuare a lavorare nella città del Centauro. Emanuele Cammaroto – GDS