MESSINA: "Ice pool", in sei rispondono alle domande del gip

12 aprile 2012 Cronaca di Messina

Sono stati interrogati ieri mattina, in Tribunale, i nove indagati che si trovano agli arresti domiciliari in seguito all’operazione antidroga “Ice pool”, condotta dalla procura e dalla Guardia di finanza di Messina. Convocati nell’ufficio del gip Maria Teresa Arena Salvatore Cipriano, Alessandro Cucinotta, Carmelo Le Mura, Giuseppe Marchetta, Nicola Formica, Federico Rando, Giovanni Micalizzi e Francesco Zaccone. I primi due si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, mentre gli altri hanno fornito la loro versione dei fatti. In particolare, Zaccone e Micalizzi avrebbero detto che la sostanza stupefacente era per uso personale, mentre Formica si sarebbe soffermato sul contenuto di alcune intercettazioni. La scorsa settimana, il gip Arena ha sentito coloro ai quali è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Le indagini, scattate nel 2008, hanno permesso di ricostruire nei dettagli lo spaccio di droga, per lo più cocaina, che sbarcava nell’arcipelago eoliano in mezzo a confezioni di prodotto ittico proveniente da Milazzo e da Catania. Veniva poi smistata a Salina e Vulcano anche sfruttando minorenni. La ditta di pesce surgelato “Iceberg srl”, con sede a Torregrotta, inizialmente “Gelo Sud srl”, rappresentava uno dei canali privilegiati. Altro punto nevralgico era una sala biliardo di Zafferia. Nel corso dell’inchiesta sono stati sequestrati circa 400 grammi di cocaina, 300 grammi di hascisc, sostanze da taglio e 40 mila euro. Il 3 aprile scorso, all’alba, oltre 100 militari delle Fiamme gialle hanno ammanettato 20 persone. A queste si è aggiunto, qualche giorno dopo, il catanese Giovanni Di Stefano, 45 anni, costituitosi nel carcere etneo di piazza Lanza. Adesso all’appello manca solo un marocchino, residente a Barcellona Pozzo di Gotto, tutt’ora ricercato. Il collegio difensivo di questa vicenda processuale è formato dagli avvocati Vincenzo Isgrò, Piero Pollicino, Salvatore Silvestro, Lavinia Andriolo, Fabrizio Formica, Luisella Mancuso, Giuseppe Siracusano, Pietro Fusca, Francesco Traclò, Rosario Venuto, Lucia Mazzeo, Filippo Barbera e David Bongiovanni.(r.d.)