Commissione antimafia europea: Sonia Alfano nominata presidente. Uno dei suoi quattro vice sarà l'altro siciliano Rosario Crocetta

19 aprile 2012 Mondo News

STRASBURGO – È l’eurodeputata Sonia Alfano (Idv) la presidente della Commissione speciale “antimafia” (Crim) del Parlamento europeo che si è costituita ufficialmente ieri a Strasburgo. Siciliani anche uno dei quattro vicepresidenti, Rosario Crocetta (Pd), e il relatore Salvatore Iacolino (PdL). Gli altri vicepresidenti sono il verde portoghese Tavares, il conservatore britannico Kirkhope ed il danese della Sinistra unita Soendergaard. Tutte le nomine sono state fatte all’unanimità dei 45 membri della Commissione contro criminalità organizzata, corruzione e riciclaggio. Il mandato della Crim avrà la durata di un anno, rinnovabile per una volta. L’obiettivo è quello di predisporre un piano di contrasto a livello europeo, con la previsione di un testo unico antimafia puntando in particolare ad aggredire i patrimoni criminali e contrastare corruzione e riciclaggio. L’elezione, secondo la Alfano, è «una chiara manifestazione di volontà del Parlamento per l’attuazione della politica antimafia europea». Dal canto suo, il capogruppo PdL, Mario Mauro, ha affermato che l’istituzione della Crim «riconosce il carattere transnazionale del crimine organizzato». «Siamo certi – ha aggiunto – che il riconoscimento del modello italiano, che ha permesso di ottenere risultati senza precedenti durante il governo Berlusconi, consentirà anche in Europa un intervento organico sull’aggressione ai patrimoni della criminalità organizzata». Immediate le reazioni di soddisfazione espresse per la prestigiosa nomina di Sonia Alfano a questo organismo europeo. «Esprimo la mia più viva soddisfazione per la nomina di Sonia Alfano e Rosario Crocetta, rispettivamente a presidente e primo vicepresidente dell’Antimafia europea». Lo dice Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco di Palermo del centrosinistra. «La loro nomina – prosegue – è il riconoscimento di due storie tra le più prestigiose dell’antimafia siciliana, quella che ha il volto di chi ha pagato prezzi altissimi per contrastare cosa nostra. È mia intenzione invitare Sonia Alfano e Rosario Crocetta a Palermo in occasione della festa del 25 aprile, anniversario della Liberazione. Un invito particolarmente gradito a chi per la liberazione dalla mafia si batte ogni secondo della propria vita, un impegno che ho sempre condiviso». «L’elezione di Sonia Alfano alla presidenza della Commissione antimafia del Parlamento europeo è davvero una buona notizia. Questa elezione è il segno di un reale rinnovamento. Sonia Alfano saprà far bene il suo nuovo lavoro, ne sono certo poichè conosco bene il suo impegno nella lotta alla criminalità organizzata». Afferma il senatore del Pd Costantino Garraffa. «Sono convinto che anche l’elezione di Rosario Crocetta alla vicepresidenza della stessa commissione sia un’ottima notizia e che, anche lui, con la sua competenza e grande professionalità – conclude Garraffa – saprà condurre al meglio il suo nuovo incarico». «La nomina di Sonia Alfano e Rosario Crocetta, rispettivamente a presidente e vicepresidente dell’Antimafia europea, non solo è motivo di orgoglio per il nostro Paese, ma anche una garanzia di capacità e competenza». Lo dice il senatore del Pd, Giuseppe Lumia, membro dell’Antimafia nazionale. «Con la loro esperienza e il loro coraggio – aggiunge Lumia – Sonia Alfano e Rosario Crocetta sapranno guidare al meglio la commissione per dotare l’Ue di una normativa e di tutti quegli strumenti di contrasto necessari a combattere le mafie anche in ambito internazionale». Giuseppe Giannini – GDS