26 Maggio 2012 Cronaca di Messina e Provincia

BARCELLONA PG: Maria Teresa Collica assegna le deleghe e la sua nuova giunta entra subito in attività

Barcellona – Si parte. La nuova giunta municipale, nominata dal sindaco Maria Teresa Collica, da ieri è operativa. Ai nuovi assessori designati sono stati attribuiti i ruoli «sulla base delle rispettive esperienze che – spiega il primo cittadino – potrebbero tornare utili al servizio della città». Ieri nell’aula consiliare di Palazzo Longano, alla presenza del segretario generale Gaetano Russo e di una folta delegazione di dipendenti comunali richiamati in aula dalla novità del cambio di guardia, i nuovi assessori hanno accettato la designazione e, con la formula di rito, prestato il giuramento. Il ruolo di vicesindaco è stato assegnato al medico Giuseppe Saija, già segretario dei Ds ed oggi esponente di spicco di Sel, l’unico degli assessori in carica ad aver conseguito l’elezione al Consiglio comunale. Il neo assessore annovera anche una candidatura a sindaco nella primavera del 2007, quando a vincere nettamente contro ben quattro avversari fu il sindaco uscente Candeloro Nania. A Saija che per la prima volta entra nell’esecutivo – dopo essere stato in più occasioni consigliere comunale d’opposizione ed in maggioranza col Centrosinistra del sindaco Francesco Speciale – è stata assegnata la delega all’Igiene e Sanità, settori dei quali si è sempre occupato e non solo in ragione della sua professione. Saija infatti condusse, assieme al prof. Adolfo Parmaliana che relazionò sulle criticità del nuovo depuratore di Cantoni, una battaglia politico amministrativa per il miglioramento dei sistemi di depurazione dei reflui fognari cittadini. Il consulente finanziario Cosimo Recupero, esponente dell’Italia dei Valori e candidato alle primarie di coalizione del Centrosinistra, è stato invece nominato assessore al Bilancio, programmazione economica e allo Sviluppo economico, settore questo particolarmente critico per l’esiguità delle risorse disponibili e per la permanenza dei vincoli del patto di stabilità economica. Ruolo d’obbligo invece per il giovane geologo Roberto Iraci, esponente di Rifondazione comunista, divenuto celebre per aver lanciato per tempo l’allarme esondazione in occasione della disastrosa alluvione del 22 novembre 2011, nominato nuovo assessore all’Ambiente e all’Urbanistica. L’avvocato David Bongiovanni, già allievo da studente universitario del sindaco, è invece il nuovo assessore al Contenzioso e alle Attività produttive. Bongiovanni, da sempre sostenitore del neo sindaco, nell’imminenza della campagna elettorale si è dissociato da uno dei circoli del Pd al quale aderiva. Alle ultime amministrative lo stesso neo assessore era stato candidato Pd alla Provincia. L’esponete del movimento civico “Città aperta”, prof. Raffaella Campo, tra i protagonisti dell’opera “Presa di coscienza”, ha avuto attribuita la delega alla Cultura, spettacolo e Pubblica istruzione. I Servizi sociali e le Politiche europee, sono state invece affidate alla docente universitaria Lina Panella, già nota per essere stata assessore della Giunta dell’allora sindaco di Messina Franco Provvidenti. Subito dopo, quella che è apparsa come una cerimonia d’investitura, la Giunta municipale appena formata si è riunita per l’esame di atti urgenti. Intanto ieri, con determina firmata dal presidente del Consiglio comunale uscente Francesco Crinò, è stato convocato per il prossimo 5 giugno, alle 19 in punto, il nuovo Consiglio comunale eletto al primo turno, il 6 e 7 maggio, quando i 30 scranni disponibili a Palazzo Longano sono stati tutti assegnati in prima battuta e senza il premio di maggioranza non essendo stato raggiunto il quorum necessario. La seduta d’insediamento dei 30 neo consiglieri che sarà presieduta dal consigliere più votato, Angelo Paride Pino, prevede al primo punto dell’ordine del giorno il giuramento. Subito dopo l’esame delle ipotesi di ineleggibilità e incandidabilità, con le eventuali surroghe. Subito dopo l’esame delle ipotesi di incompatibilità, si passerà all’elezione del nuovo presidente del Consiglio comunale. Leonardo Orlando – GDS