CALCIO: Fallimento Fc Messina, 5 anni ai Franza. Inibizione con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc per Pietro e Vincenzo Franza

12 giugno 2013 Cronaca di Messina

FBL-ITA-SCANDAL

Cinque anni di inibizione con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc per Pietro e Vincenzo Franza. Lo ha deciso la Commissione disciplinare nazionale della Federcalcio, esaminando il deferimento del Procuratore federale in merito al fallimento della società Fc Messina Peloro. Inibizione di un anno per Francesco Cambria, Domenico Santamaura, Carmelo Cutrì e Stefano Galletti, tutti componenti del Collegio sindacale. L’ex presidente Pietro Franza è stato condannato per la violazione dell’art. 1, comma 1, del Cgs, per «aver posto in essere condotte in danno della società consistite, principalmente, in attività distrattive, di varia natura, e comunque attività dannose per l’integrità del patrimonio sociale, indebita restituzione di conferimenti effettuati dai soci a titolo di aumento di capitale, falsità del bilancio al 31 dicembre 2005». L’ex vicepresidente Vincenzo Franza, invece, per la violazione dell’art. 1, comma 1, del Cgs, per «aver posto in essere condotte in danno del patrimonio della società consistite principalmente in attività distrattive, di varia natura, e comunque attività dannose per l’integrità del patrimonio sociale, indebita restituzione di conferimenti effettuati dai soci a titolo di aumento di capitale, falsità del bilancio al 31/12/2005, indebita compensazione – in violazione della “par condicio creditorum” – tra crediti nei confronti dei soci per versamenti in conto capitale e corrispondenti debiti nei confronti dei medesimi, falsità del bilancio al 31 dicembre 2006».