Mafia, colpo di scena: Cattafi non ha ancora finito con le rivelazioni. Ma cosa può aggiungere l’avvocato barcellonese a quanto già sottoscritto sulla trattativa Stato-mafia?

29 giugno 2013 Cronaca di Messina

Clamoroso colpo di scena ieri mattina all’udienza preliminare sulla cupola mafiosa barcellonese celebrata davanti al gup Monica Marino, al processo “Gotha 3”. L’avvocato Rosario Pio Cattafi, che la Dda ritiene il “vertice”della famiglia barcellonese, ha scelto di accedere al giudizio abbreviato ed è andato molto oltre con una serie di dichiarazioni spontanee, il cui senso è praticamente questo: voglio che la mia posizione sia trattata separatamente con un’udienza apposita, perché ho delle cose da dire molto importanti che potrebbero mettere a rischio altre persone, ma soprattutto temo per la mia incolumità. Un colpo di scena clamoroso che ancora una volta cambia lo scenario per l’avvocato barcellonese che da tempo si dice vittima di un complotto orchestrato ad arte ai suoi danni. L’avvocato Cattafi, è già stato sentito nei mesi scorsi da due procure, Palermo e Messina, sulla trattativa Stato-mafia.