MESSINA, L'ARRESTO DEL CONSIGLIERE COMUNALE DAVID. AVVOCATI, "NESSUN VOTO DI SCAMBIO POLITICO MAFIOSO"

12 maggio 2016 Inchieste/Giudiziaria

Dopo aver avuto modo di leggere la ordinanza di custodia cautelare eseguita in data odierna, quali difensori di fiducia di Paolo David, ci corre l’obbligo precisare che al nostro assistito non vengono contestate condotte di voto di scambio politicomafioso, come erroneamente riferito da alcune agenzie di stampa. La contestazione riguarda, invece, la esistenza di un presunto vincolo associativo semplice, finalizzato al voto di scambio e circoscritto alle campagne elettorali del 2012 e del 2013. A prescindere da ogni considerazione circa la configurabilità, già in astratto, della ipotesi di reato oggetto di contestazione, siamo certi che il nostro assistito sarà in grado di dimostrare la propria piena estraneità rispetto all’addebito che gli viene mosso.
f.to avv. Antonino Favazzo
avv. Emilio Fragale