Messina: Biancuzzo: “Abbiamo ripulito la pineta di Calamona, non deturpatela”

5 agosto 2017 Cronaca di Messina

Ha sfidato il grande caldo e, come annunciato, ha “bonificato” una parte della pineta di Calamona, devastata dagli incendi e deturpata dai tanti (troppi) incivili. Nuova sfida del consigliere della VI Circoscrizione, Mario Biancuzzo, che di prima mattina ha ripulito il polmone verde, messo a dura prova dai roghi dei giorni scorsi.

“Siamo stanchi ma soddisfatti – afferma Biancuzzo – Abbiano raccolto centinaia di bottiglie di birra e sacchi di spazzatura che abbiamo consegnati all’isola ecologica di Spartà. Un ringraziamento sincero va a Maria e Gianfranco che hanno collaborato attivamente a togliere le bottiglie di vetro e di plastica e di tutta la spazzatura abbandonata e lanciata da incivili dai finestrini delle auto in transito. Abbiamo riscontrato delle difficoltà, visto che le bottiglie di vetro appena si frantumavano perché bruciate, ma con pazienza siamo riusciti a togliere tutto.

Sotto gli alberi secolari di pino, accanto all’ex bar un tempo meta di turisti e vacanzieri, sono rimasti detriti e materiale vario abbandonato da ‘padroncini’ che senza scrupoli deturpano il territorio. Noi il nostro dovere lo abbiamo fatto, ora tocca alle istituzioni”. Per questo motivo, Biancuzzo si rivolge:

All’ing. Natale Cucè (MessinAmbiente) per inviare un mezzo meccanico e camion per eliminare il materiale di risulta e dare decoro ad una pineta martoriata da incivili e criminali che utilizzano la pineta di Calamona come pattumiera.

Al Signor assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua di voler provvedere ad installare delle telecamere di video sorveglianza per individuare e denunciare gli incivili criminali che stanno distruggendo l’ambiente. Chiedo a tutti di collaborare, non buttiamo nessun oggetto sulla strada e se qualche persona nota incivili che scaraventano bottiglie dai finestrini delle macchine, mentre percorrono la strada statale 113/dir, annotate il numero di targa e comunicatelo alla Polizia Municipale senza aver paura. Adesso basta spazzatura – conclude Biancuzzo -. Le bottiglie di plastica vuote e della birra lasciatele in macchina e fate la differenziata. Grazie”.