Arresto del giornalista Enzo Basso, iniziano gli interrogatori

E’ durato circa due ore il confronto tra il Giudice per le Indagini Preliminari Tiziana Leanza e il giornalista Enzo Basso, patron della galassa editoriale che ruotava intorno al settimanale Centonove, ai domiciliari dallo scorso lunedì per una serie di reati economici legati appunto al flop dell’avventura imprenditoriale del giornalista.

Basso, accompagnato dal difensore, l’avvocato Carmelo Scillia, non si è sottratto alle domande del giudice ed ha risposto, difendendo il proprio operato. In attesa di chiarire la propria posizione, si è riservato di produrre documentazione a supporto della sua versione dei fatti, ben diversa da quella cristallizzata nelle ipotesi d’accusa messe nero su bianco dal Pm Antonio Carchietti, alla fine degli accertamenti della Guardia di Finanza.

Nei prossimi giorni saranno ascoltate le altre tre persone che hanno l’obbligo di firma, ovvero Francesco Pinizotto, Alberto Garufi e Andrea Ceccio.

La Procura, invece, non ha ancora deciso se insistere col Tribunale del Riesame nella richiesta d’arresto avanzata nei confronti della giornalista Graziella Lombardo, rigettata invece dal GIP. Rassegnaweb da tempostretto.it

Nessun Commento

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register