MESSINA, IL COMUNE PARTE CIVILE NELL’OPERAZIONE “ZIKKA”

1 febbraio 2018 Inchieste/Giudiziaria

E’ stata formalizzata ieri pomeriggio dal sindaco Accorinti la nomina dell’avvocato Carmelo Picciotto in rappresentanza del Comune di Messina per la costituzione di parte civile nel procedimento scaturito dall’operazione “Zikka”. L’assessore all’Ambiente e al Benessere degli Animali, Daniele Ialacqua, in una nota trasmessa al sindaco qualche giorno fa, aveva sollecitato il sindaco Renato Accorinti affinché nominasse un legale. “Si è appreso dagli organi d’informazione che il prossimo 7 febbraio si avvierà il procedimento giudiziario presso il Tribunale di Messina, scaturito dall’operazione dei Carabinieri denominata “Zikka”. Come si ricorderà l’operazione “Zikka” è nata da una lunga attività d’indagine, avviata dai Carabinieri, che ha evidenziato l’operatività di un gruppo criminale della zona sud della città che avrebbe organizzato periodicamente corse clandestine di cavalli gestendo il collegato circuito delle scommesse illegali ed attuando altresì maltrattamenti sugli animali al punto da portare alla morte di un cavallo, Zikka, da cui ha preso il nome l’operazione. A seguito di tale inchiesta richiesi il 15 novembre u.s. di avviare le procedure affinché il Comune potesse costituirsi parte civile in caso di avvio di un procedimento giudiziario a carico del gruppo criminale accusato di associazione per delinquere finalizzata all’organizzazione di corse clandestine di cavalli e di maltrattamento di animali. Si ritiene oggi pertanto – conclude l’Assessore – quanto mai urgente l’affidamento dell’incarico ad un legale di fiducia per la costituzione di parte civile del Comune, in quanto è di tutta evidenza la valenza sociale, culturale e morale di tale costituzione visto che, oltre a trattarsi di fenomeni criminali che minacciano la pacifica e civile convivenza, comportano una pratica crudele ed incivile che lede in maniera disumana il benessere degli animali mettendo altresì a rischio la pubblica e privata incolumità”.