#GALLERY. LE FOTO DELL’INTERNO# MESSINA: Dimentica phon acceso sul materasso. Incendio in un appartamento di Via La Farina

2 febbraio 2018 Cronaca di Messina

Sono gravi i danni all’interno di un appartamento al 5° piano di un palazzo di via la Farina, nei pressi della Stazione Centrale in cui, questa mattina, è scoppiato un incendio. Ma le conseguenze potevano essere anche peggiori. Infatti all’interno della casa era presente la proprietaria che ha avuto il tempo di mettersi in salvo e avvertire i vigili del fuoco. La donna, in evidente stato di choc, è stata successivamente presa in cura da un medico del 118.

Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco, giunti sul posto con quattro unità. I pompieri sono riusciti ad accedere all’appartamento attraverso le due vetrate che danno su via La Farina. Sul posto anche una volante della polizia e agenti della polizia municipale che hanno regolato il traffico andato subito in tilt.

L’appartamento in cui sono divampate le fiamme è accanto a quello in cui pochi giorni fa è stato scoperto dalla polizia un droga party a base di marijuana, pasticche e cocaina e posto sotto sequestro (vedi foto). In tanti, in un primo momento, hanno subito pensato potesse essere l’appartamento interessato dalle fiamme.

IL COMUNICATO UFFICIALE DEI VVFF
Attimi di panico nel centro cittadino. Alle 7 e 35 di oggi si è sviluppato un incendio da un materasso della camera da letto di un appartamento posto al quinto piano di una palazzina in via La Farina, che è stato prontamente spento grazie all’intervento della squadra 1A dei Vigili del Fuoco della Sede Centrale capitanata da Giuseppe Cucinotta.

Dai primi accertamenti effettuati, si è constatato che l’incendio è stato innescato da un phon dimenticato acceso sul materasso; si esclude l’origine dolosa. Si registra una persona intossicata, colei che occupava l’appartamento, ma fuori pericolo di vita; la stessa è stata affidata al personale medico sanitario che era sul sito dell’accaduto.

L’alloggio coinvolto è andato completamente annerito dallo svilupparsi dei fumi e dichiarato momentaneamente inagibile.

Sul posto l’autopompa serbatoio, l’autobotte pompa e l’autoscala. Presente l’Autorità competente per gli accertamenti del caso.