Bio–Distretto dei Nebrodi, presentate a Palazzo dei Leoni le linee guida per il piano strategico

6 febbraio 2018 Cronaca di Messina

Nel corso di una riunione svoltasi ieri pomeriggio a Palazzo dei Leoni, sono state presentate al Commissario straordinario della Città Metropolitana di Messina nonché Presidente del Gal Nebrodi Plus, Francesco Calanna e al Presidente dell’Associazione nazionale Città del Bio, Antonio Ferrentino, le linee guida per la formazione del Piano Strategico del Bio-Distretto dei Nebrodi, elaborate dal tavolo tecnico scientifico, insediatosi alcuni mesi fa a Mirto, e coordinate dall’urbanista Marcel Pidalà.
Alla riunione erano presenti il Segretario generale dell’Associazione, Luciano Conterno, il Direttore del Gal, Giuseppe Marzullo, il Sindaco ed il vice Sindaco di Mirto, rispettivamente Maurizio Zingales e Luigi Ialuna.
Da parte di tutti i partecipanti è stata espressa la più ampia soddisfazione per aver avviato, dopo la fase di elaborazione delle linee guide coordinata dal Gal Nebrodi Plus e dall’Associazione Città del Bio, quella della definizione di un piano strategico che vedrà protagonisti tutti i Comuni e gli attori sociali ed economici presenti all’interno del territorio individuato nel Bio-Distretto e che contribuirà a rilanciare l’economia del territorio nel rispetto e nella valorizzazione del patrimonio culturale, paesaggistico e delle produzioni di eccellenza.
La fase propedeutica appena conclusa si è concretizzata in un lavoro completo ed articolato, completato da dettagliate tavole tematiche che analizzano ed illustrano la realtà del Bio-Distretto, composto dal territorio di oltre 40 Comuni, e ne individuano i punti critici ma anche di forza che potranno essere sviluppati all’interno del Piano Strategico.
Un programma che ha come obiettivo la valorizzazione dell’economia e delle tradizioni locali, la promozione del territorio e lo sviluppo eco-sostenibile del Bio Distretto attraverso il coinvolgimento delle comunità locali, accompagnato da una progettazione fortemente partecipativa.
A tal fine, nel corso della riunione, è stato fissato un primo incontro pubblico con tutti i soggetti del territorio che si svolgerà a Capo d’Orlando, presso Villa Piccolo, il prossimo 10 marzo.