Messina: Spaccia dentro l’auto, arrestato per cessione di cocaina

8 febbraio 2018 Cronaca di Messina

Questa notte i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno tratto in arresto un pregiudicato e deferivano l’assuntore, entrambi bloccati mentre mercanteggiavano la cessione di sostanza stupefacente a bordo di un auto.
Si tratta di MANDALA’ Davide, nato a Messina, il 15 luglio 1974, ivi residente ed un concittadino.
Verso le ore 21:30 di ieri, una pattuglia del Nucleo Radiomobile notava MANDALA’ Davide scendere a piedi dal quartiere Mangialupi e, dopo qualche minuto, veniva caricato da un altro a bordo di una Fiat Punto di colore bianco. L’auto si dirigeva verso il villaggio Provinciale fino a raggiungere una vicina via e fermarsi a margine della strada.
Anche se a distanza, approfittando della corretta illuminazione della zona, i carabinieri notavano che i due, appartatisi, cominciavano a parlare animatamente. MANDALA’ Davide, mentre gesticolava teneva in mano un involucro, mentre, il conducente faceva altrettanto e, all’arrivo dei carabinieri, lasciava sul cruscotto dell’auto delle banconote.
Ciò convinceva i militari a ritenere che era in atto una cessione di sostanza stupefacente, e così, con azione fulminea, i due militari dell’Arma intervenivano e invitavamo i due a scendere dell’autovettura.
Il MANDALA’ Davide, ancora con lo stupefacente in mano, tentava di disfarsene, gettandolo a terra, ma la dose veniva recuperata; mentre sul cruscotto della vettura il conducente lasciava cadere la somma di euro 25 (una banconota del taglio da Euro 20 e una da Euro 5).
La cocaina del peso lordo di grammi 0,56, nonché la somma di danaro venivano sottoposti a sequestro penale. Il conducente veniva deferito alla Prefettura come assuntore di sostanza stupefacente e l’arrestato veniva tradotto presso il Tribunale di Messina. Nella mattinata odierna, al termine del rito per direttissima, il GIP, dopo aver convalidato l’arresto, sottoponeva il MANDALA’ Davide alla misura degli arresti domiciliari.