AMMINISTRATIVE MESSINA: DIVERSI GLI EPISODI SEGNALATI ALLA DIGOS

10 Giugno 2018 Politica

di EDG – Siamo alle solite. Non c’è appuntamento elettorale che si rispetti in cui non si susseguono le segnalazioni da parte di candidati, rappresentanti di lista, semplici cittadini per anomalie e sospetti. Un super lavoro per gli agenti della Digos che stanno lavorando ininterrottamente affinché si svolga tutto nelle regole.

Questa mattina la prima segnalazione degna di nota è arrivata da Emilia Barrile, che ha chiesto appunto l’intervento degli agenti della Digos. Poi ne sono seguite tante altre. Qualche esempio. Nella sezione 99 a Camaro, scuola Giorgio La Pira, è stata trovata una scheda precompilata. In alcuni seggi il comportamento scorretto di alcuni rappresentanti di lista, che non hanno rispettato l’obbligo di rimanere all’interno del seggio a loro assegnato, ha richiesto l’intervento della polizia. Un altro caso da rilevare è stato segnalato alla scuola Boer (foto). Il manifesto con l’elenco di tutti i candidati esposto all’interno di un seggio era coperto nella parte in cui si sarebbero dovuti leggere i nomi delle liste che sostengono il candidato a sindaco Renato Accorinti. Circostanza già denunciata ai vigili urbani. Tutta da verificare la segnalazione di alcuni rappresentanti di lista che avrebbero visto un agente di polizia in servizio distribuire dei ‘santini’ elettorali della moglie candidata. Non fanno più notizia infine le ‘comparsate’ di tanti candidati davanti alle scuole seggi elettorali, né gli incivili che approfittando della numerosa affluenza gettono sulla strada i santini elettorali dei propri candidati.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione