MESSINA: Tragedia di via dei Mille, i genitori di Francesco e Raniero ringraziano la città

Una lettera aperta rivolta alla città dopo la tragedia che li ha privati di due dei loro bambini, Francesco Filippo e Raniero. Due settimane dopo l’incendio di via dei Mille, Gianmaria Messina e Chiara Battaglia, “con lo stesso grande dolore dentro”,  ringraziano tutti coloro che sono stati accanto ai familiari, manifestando loro la propria solidarietà e rispettando la loro sofferenza.

Di seguito il testo della lettera:

“Grazie a chi ci è stato vicino in quei terribili giorni e ha continuato a farlo, nei giorni successivi. Alle nostre famiglie e ai nostri amici, ma anche ai tantissimi messinesi che attraverso messaggi, lettere, pensieri ci hanno manifestato la propria vicinanza. La città si è stretta attorno alla nostra famiglia, ragionando come una vera comunità.

Sentiamo di dire grazie alla Chiesa messinese, e in particolare al collegio Sant’Ignazio, in tutte le sue componenti, per la disponibilità e l’attenzione mostrata in queste settimane nei confronti dei nostri piccoli.

Grazie a chi, su giornali e tv, ha trattato con delicatezza e rispetto questa vicenda, rispettando il nostro dolore e non rincorrendo lo scoop a ogni costo.

Grazie alle Istituzioni che hanno ci fatto sentire la propria presenza, grazie a volontari e privati che si sono messi a disposizione per aiutarci a onorare il ricordo dei nostri figli.

Grazie, di cuore, a tutti coloro che ci sono stati accanto e che continueranno a farlo, in futuro.

La nostra famiglia è stata colpita in modo terribile, restare in piedi non è facile. Ma sarebbe stato impossibile anche solo provare a farlo, senza l’affetto che abbiamo sentito in queste settimane.

I “Messina”

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione