Messina, ripulito il portale trecentesco del Duomo

13 settembre 2018 Cronaca di Messina

La dimostrazione che la città è in grado di reagire con orgoglio alle brutture e all’inciviltà si è concretizzata in meno di 24 ore: quelle che separano il flash mob organizzato dal movimento PuliAmo Messina, in scena ieri alle 11:30 del mattino, alla rimozione della scritta con cui qualcuno nei giorni scorsi aveva vandalizzato il portale trecentesco della Cattedrale. Ad occuparsi di eliminare la scritta, impressa con un pennarello sul marmo del Duomo, è stata infatti quest’oggi Fedra Sciacca, giovane diplomata all’opificio delle pietre dure di Firenze, che in modo assolutamente volontario, dopo aver ottenuto l’autorizzazione dalla Curia e dalla Soprintendenza, si è armata di pazienza e strumenti per ripulire lo storico portale sopravvissuto al sisma del 1908.

A darne notizia, su Facebook, sono stati proprio il membri di PuliAmo Messina, che per primi avevano denunciato l’atto di inciviltà: «Un’azione che dà pienezza al flash mob di ieri e che dimostra ancora una volta, qualora ce ne fosse il bisogno, che la vera chiave per la crescita di una comunità è nelle mani di noi tutti cittadini. Fedra ha chiesto con urgenza di poter restaurare volontariamente il portale, spinta come noi dal desiderio di far risplendere la bellezza. Adesso spetta a noi tutti vigilare, tutelare e rispettare la nostra città. Solo insieme si può».