DIMISSIONI DALLA CARICA DI SINDACO: LA LETTERA E LE DICHIARAZIONI DELL’ON. CATENO DE LUCA

28 settembre 2018 Politica

Con una nota inviata stamani al segretario generale, Antonio Le Donne, e per conoscenza al presidente del Consiglio comunale, Claudio Cardile, l’on. Cateno De Luca ha annunciato le proprie dimissioni dalla carica di sindaco. “Il sottoscritto Cateno De Luca – si legge nel documento – rassegna le proprie dimissioni da sindaco di Messina a far data dall’8 ottobre 2018 in ossequio a quanto precedentemente annunciato. La relazione di inizio mandato ex art.4 bis del Dlgs 6 settembre 20111 n. 149 sarà consegnata al Protocollo generale lunedì 1 ottobre. Al presidente del Consiglio comunale, che ci legge per conoscenza, chiedo la convocazione di un’apposita seduta di Consiglio comunale, preferibilmente per sabato 6 ottobre, con preghiera di inserire all’ordine del giorno i seguenti argomenti: 1) Esame della relazione di inizio mandato del Sindaco; 2) Misure indifferibili ed urgenti a salvaguardia degli equilibri economico – finanziari del Comune e del sistema della partecipate municipali; 3) Dimissioni del Sindaco. Resta inteso che continuerò a svolgere compiutamente le funzioni di Sindaco di Messina sino al 7 ottobre 2018, con la medesima intensità ed impegno già profuso nell’espletamento del mandato ricevuto dalla comunità di Messina il 25 giugno scorso”. Il Sindaco, nel corso della conferenza stampa per la presentazione del nuovo piano invernale dei trasporti ATM, ha dialogato sull’argomento con i giornalisti, precisando che: “E’ nostra intenzione lasciare il più possibile le cose a posto su tutti i fronti in modo tale che non ci siano traumi. In questi giorni ci concentremo su tutte le attività avviate e faremo una pianificazione che possa essere utile indipendentemente da ciò che accadrà in futuro. Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità in base ai ruoli che ricopre; diversamente le dimissioni presentate e già protocollate non saranno revocate. Per ricandidarmi dovrò eventualmente parlarne con la mia famiglia”.