Inchiesta “Gamma Interferon”, anche l’Asp di Messina si costituisce parte civile

27 ottobre 2018 Inchieste/Giudiziaria

Anche l’Asp di Messina, così come l’Ente Parco dei Nebrodi, sarà parte civile nel processo a carico dei 41 imputati dell’inchiesta “Gamma Interferon”, su abigeati, macellazioni clandestine e false certificazioni nei controlli del bestiame sui Nebrodi. La costituzione dell’azienda sanitaria è stata preannunciata oggi alla prima udienza del dibattimento che però non è stato incardinato.

Il presidente del collegio del Tribunale di Patti, Sandro Potestio, ha infatti comunicato che da mercoledì prossimo prenderà servizio presso il Tribunale di Termini Imerese aggiornando l’udienza al prossimo 23 novembre, in attesa della nomina di un nuovo presidente del collegio già composto dai giudici Torre e Turrisi. Altre parti civili già preannunciate l’Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari e Finanziari, il Codacons e l’associazione “Tribunale dei Consumatori”.