Caronte & Tourist: arriva Elio, la prima bifuel del Mediterraneo

15 novembre 2018 Cronaca di Messina

Si chiama Elio ed è la prima nave bifuel del Mediterraneo alimentatata a LNG , gas naturale che riduce drasticamente le emissioni di gas serra. E’ stata costruita dal cantiere turco Sefine per Caronte & Tourist e sarà impiegata a giorni sullo Stretto di Messina.  Con Elio, chiamata così dal nome del cavalier Elio Matacena, la compagnia conferma  l’impegno ambientalista che oltre ai collegamenti tra Villa San Giovanni e Messina opera la linea giornaliera sulla Messina-Salerno, i collegamenti con tutte le isole minori della Sicilia – le Eolie da Milazzo e da Napoli, Ustica, le Egadi e Pantelleria, Linosa e Lampedusa – e da quest’anno anche in Sardegna tra Palau e la Maddalena, con la controllata Maddalena Lines.

«Avremo un problema di rifornimento – spiega Tiziano Minuti, direttore della comunicazione e del personale – dunque stiamo progettando anche una stazione di stoccaggio e rifornimento di LNG, che si potrebbe anche produrre in Sicilia, ad esempio con il riciclo di rifiuti. L’impegno green di Caronte coinvolgerà anche le isole minori, dove operiamo in continuità territoriale: abbiamo un progetto per navi bifuel di nuova concezione, molto manovriere e in grado di attraccare anche in condizioni climatiche estreme, che sono il primo problema da queste parti. Si tratta di un progetto importante, che può sussistere solo se le amministrazioni locali lo faranno proprio, a partire dalla Regione Siciliana».

“La scelta della società che opera sullo Stretto di allargare la flotta a una nuova nave a basso impatto ambientale dimostra la volontà di dare risposte concrete alla città puntando al rispetto dell’ambiente e dalla salute”. Lo ha dichiarato il senatore forzista Marco Siclari commentando l’arrivo di Elio, la nuova nave della Caronte&Tourist, sulle coste dello Stretto. “I miei complimenti – ha concluso il senatore azzurro – vanno al gruppo che da decenni garantisce al territorio, calabrese e siciliano, centinaia di posti di lavoro, una realtà importante ed auspico che possa realizzarsi, prima possibile, il progetto di spostamento degli approdi a Sud di Villa San Giovanni dando impulso alle delibere approvate tanto dal consiglio comunale quanto da quello di Reggio Calabria. Buon lavoro e auguri a tutti”.