PER LUNGHI ANNI A MESSINA: SI E’ SPENTO PADRE GABRIELE, STORICO FRATE CAPPUCCINO

12 Dicembre 2018 Culture

Nelle prime ore dell’alba di ieri ha chiuso la sua vita terrena Padre Gabriele da Castelbuono. Vissuta la fraternità cappuccina a Gibilmanna, il suo impegno si è svolto per lunghi anni a Messina, intraprendendo una vasta opera di evangelizzazione, dedicandosi anche all’assistenza spirituale ai giovani della Fuci (Federazione Universitaria Cattolica Italiana), inserendosi così nel mondo della cultura, dedicandosi instancabilmente alla formazione del laicato, divenuto particolarmente intenso dopo il Concilio Vaticano II. Spiegando, con il suo esempio ed anche con la sua voce che sempre più si andava affievolendosi, che la fede ed una certa visione del mondo si testimoniano nella vita quotidiana: come buoni cristiani, per un verso, come buoni cittadini per l’altro. Dal 1971 e sino alla fine degli anni 80, insieme al fratello, Padre Mansueto da Castelbuono, svolse un’intensa attività pastorale presso la parrocchia Stella Maris, nel rione di Minissale, spendendo le sue energie per i poveri e per le classi meno abbienti della periferia sud di Messina. Negli ultimi anni è stato il rettore della Chiesa di San Francesco a Castelbuono. Rassegnaweb da Gazzetta del Sud

foto da www.castelbuonolive.com