False gare di ciclismo per incassare contributi, 31 rinvii a giudizio a Barcellona

27 Giugno 2019 Inchieste/Giudiziaria

Il gup Valeria Gioeli, su richiesta del pm Sarah Caiazzo, ha ordinato il rinvio a giudizio di 31 persone nei confronti delle quali, a seguito dell'operazione “Ghost Race” (gare fantasma) portata a termine dalla Guardia di finanza, si ipotizzano i reati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato. Sarebbero state create società e false gare ciclistiche per incassare contributi pubblici, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola.

Per questi reati, dinanzi al Tribunale di Barcellona, nel processo che inizierà il 4 novembre, dovranno comparire colui che viene considerato l'ideatore del sistema, l'ex sindaco, già ufficiale sanitario, di Terme Vigliatore, Giovanni Duci e altri 30 indagati.

La figlia del politico Florinda Duci, 39 anni, già assessore e vicesindaco fino allo scorso anno a Terme Vigliatore; Felice Germanò, 49 anni, attuale presidente del consiglio comunale di Furnari; Domenico Recupero, 33 anni, originario di Barcellona e residente a Fondachelli; Sebastiano Cotugno, 76 anni, San Filippo; Antonino Bellinvia, 75 anni, Terme Vigliatore; Catena Da Campo, 56 anni, originaria di Fondachelli Fantina e residente a Rodi Milici; Carmela Pietrini, 66 anni, Barcellona; Girolamo Sindoni, 74 anni, Milazzo; Giuseppe Catania, 64 anni, Terme Vigliatore; Nunzio Aragona, 69 anni, San Filippo; Giuliano Molino, 68 anni, Terme Vigliatore; Fiorella Sheila Duci, 37 anni, Furnari; Nunziata La Rosa, 64 anni, Mazzarrà Sant'Andrea; Sergio Miligi, 54 anni, Furnari; Maria Catena Giunta, 36 anni, Terme Vigliatore; Pietro Maio, 77 anni, Rodì Milici; Sebastiano Calabrò, 50 anni, Barcellona; Pierpaolo Attanasio, 41 anni, Barcellona; Mario Bucolo, 56 anni, originario di Mazzarrà e residente a Terme Vigliatore; Morena Duci, 38 anni,Furnari; Francesca Calagna 71 anni, Terme Vigliatore; Anna Antonella Ciccolo, 49 anni, Terme Vigliatore; Angela Perdichizi 64 anni, Barcellona; Giovanni Salamone, 67 anni, Terme Vigliatore; Maria Luisa Pagano, 28 anni, Barcellona; Mario Barresi 43 anni, Barcellona; Anna Pagano 35 anni, originaria di Barcellona e residente a Bolzano; Concetto Munafò, 71 anni, Rodì Milici; Gila Mimosa Duci, 31 anni, Terme Vigliatore e Marco Failla 34 anni, Furnari.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione