#VIDEO – Sirene a lutto nello Stretto di Messina: 13 anni fa la tragedia del Segesta Jet

15 Gennaio 2020 Cronaca di Messina

Sirene a lutto nello Stretto di Messina: 13 anni fa la tragedia del Segesta Jet.Ricorre oggi il 13°anniversario della tragedia del Segesta Jet. Il 15 gennaio del 2007, alle 17:54, l’aliscafo RFI, mentre entrava nel porto di Messina con a bordo 154 pendolari, in prevalenza messinesi, entrava in collisione con il mercantile “Susan Borchard”, la nave battente bandiera di Antigua, diretta verso porto israeliano Ashod. L’impatto fu terribile e devastante. L’aliscafo fu letteralmente squarciato. Ci furono circa un’ottantina di feriti e quattro persone dell’equipaggio dell’aliscafo Rfi persero la vita. I corpi senza vita erano quelli del comandante Sebastiano Mofodda, del direttore di macchina Marcello Sposito, del motorista Domenico Zona e del marinaio Lauro Palmiro. Questo pomeriggio le navi nello Stretto di Messina hanno omaggiato i quattro marinai suonando le sirene a lutto, nel minuto esatto in cui avvenne la collisione. In città inoltre sono state organizzate diverse iniziative, tra cui una cerimonia nel piazzale della Stazione Centrale intitolato ai marinai, alla quale erano presenti anche l’assessore alla Cultura Enzo Caruso e il presidente dell’Autorità Portuale dello Stretto Mario Paolo Mega.

Posted by Enrico Di Giacomo on Wednesday, January 15, 2020

 

Ricorre oggi il 13°anniversario della tragedia del Segesta Jet. Il 15 gennaio del 2007, alle 17:54, l’aliscafo RFI, mentre entrava nel porto di Messina con a bordo 154 pendolari, in prevalenza messinesi, entrava in collisione con il mercantile “Susan Borchard”, la nave battente bandiera di Antigua, diretta verso porto israeliano Ashod. L’impatto fu terribile e devastante. L’aliscafo fu letteralmente squarciato. Ci furono circa un’ottantina di feriti  e quattro persone dell’equipaggio dell’aliscafo Rfi persero la vita. I corpi senza vita erano quelli del comandante Sebastiano Mofodda, del direttore di macchina Marcello Sposito, del motorista Domenico Zona e del marinaio Lauro Palmiro. Questo pomeriggio le navi nello Stretto di Messina hanno omaggiato i quattro marinai suonando le sirene a lutto, nel minuto esatto in cui avvenne la collisione. In città inoltre sono state organizzate diverse iniziative, tra cui una cerimonia nel piazzale della Stazione Centrale intitolato ai marinai, alla quale erano presenti anche l’assessore alla Cultura Enzo Caruso e il presidente dell’Autorità Portuale dello Stretto Mario Paolo Mega.