Emergenza Covid19. Gruppo Caronte & Tourist dona 500mila euro al Dipartimento della Protezione Civile sedi di Sicilia e Calabria

26 Marzo 2020 Cronaca di Messina

Anche l’Area dello Stretto si è ritrovata improvvisamente a fare i conti con una emergenza senza precedenti. Ci sono da riorganizzare e rimodulare logistica, calendari, abitudini consolidate. Ci sono soprattutto da rafforzare, rapidamente e concretamente, i presidi medici e le strutture di accoglienza sul territorio.

“Anche noi di Caronte & Tourist viviamo, da questa nostra complicata e accidentata prima linea, i disagi e i terribili contraccolpi di una emergenza tra le piu’ gravi e preoccupanti del dopoguerra. Proprio per questo intendiamo offrire un contributo oltre il nostro lavoro e il nostro impegno quotidiano in mare”.

Con queste parole Olga Mondello Franza – presidente del Gruppo Caronte & Tourist – ha annunciato una donazione di 500mila euro al Dipartimento della Protezione Civile, sedi della Sicilia e della Calabria.

C&T intende fare anche stavolta la propria parte – insomma. E continuare a rappresentare – come si legge in una nota – “un elemento di forza per le comunità di cui siamo parte, per l’Area dello Stretto e la Regione intera”.

Medici, operatori sanitari, tecnici e volontari della Protezione Civile stanno in questi giorni lavorando in Sicilia e in Calabria con un impegno e una abnegazione tali da suscitare ammirazione e plauso a livello internazionale.

“Ci tenevamo a dimostrare loro, concretamente, la nostra gratitudine – dice Lorenzo Matacena, ad del Gruppo – con questa iniziativa peraltro perfettamente iscritta nel solco dell’impegno sociale e nel territorio che la Compagnia non ha mai rinunciato a declinare”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione