D’UVA (M5S): “Entro martedì 1 milione e sette al Comune di Messina per finanziare buoni spesa”

29 Marzo 2020 Politica

“Entro martedì 31 marzo il Comune di Messina riceverà più di 1 milione e 700mila euro per finanziare buoni spesa e fronteggiare l’emergenza alimentare”. 

Così il Deputato Questore della Camera Francesco D’Uva che, oggi pomeriggio, ha parlato in diretta Facebook insieme a Laura Castelli, Viceministro al Ministero dell’Economia e delle Finanze.  

“I soldi fanno parte dei 400 milioni di euro che il Governo ha stanziato attraverso l’ultima ordinanza della Protezione Civile per fronteggiare l’emergenza alimentare. Non si tratta di anticipi bensì di un fondo totalmente nuovo. Come spiegato in diretta dalla Viceministra Castelli, i soldi verranno distribuiti ai Comuni attraverso due criteri: 75% in base alla grandezza dei Comuni; 25% in base al reddito pro capite. Secondo queste stime, al Comune di Messina spetteranno più di 1 milione e 700 mila euro”.

A questi, come spiegato ieri bella diretta di Conte, andranno ad aggiungersi, su base nazionale, altri 4,3 miliardi di euro. Si tratta di un’anticipazione del Fondo nazionale dei Comuni che aiuterà i Sindaci nelle spese emergenziali.

“Siamo assolutamente consapevoli delle difficoltà che cittadini e enti territoriali stanno incontrando nell’affrontare questa battaglia, ma il Governo sta agendo il più celermente possibile per trovare risorse e soluzioni. Questa guerra si combatte insieme, con collaborazione e sinergia. Lo abbiamo già detto, seppur aspettiamo ancora risposta, e continueremo a dirlo: occorrono livelli massimi di intesa tra le Istituzioni. A livello locale si riprenda il dialogo con le Autorità centrali dello Stato. L’ordinanza più importante rimarrà sempre quella che risolve i problemi dei cittadini con la collaborazione”, conclude D’Uva.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione