Messina: Sotterrata nel giardino, nascondeva una pistola rubata. 46enne arrestato dai Carabinieri

2 Maggio 2020 Cronaca di Messina

I Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato il 46enne messinese, Salvatore Scimone, già noto alle forze dell’ordine, per i reati di detenzione illegale di arma e munizioni comuni da sparo e ricettazione.

Il tutto è accaduto nella tarda serata di giovedì, quando i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Messina Centro e della Stazione di Faro Superiore si sono recati presso l’abitazione del 46enne, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per altra causa, sottoponendolo a perquisizione domiciliare. I militari dell’Arma hanno notato, nel cortile antistante la porta d’ingresso dell’abitazione, alcune mattonelle che apparivano rimosse e  riposizionate. I Carabinieri hanno sollevato le piastrelle, notando che anche il terreno sottostante era stato recentemente smosso pertanto hanno proceduto a scavare, trovando, a circa 30 cm di profondità, un involucro contenente un revolver marca “FRANCHI” calibro 38 e trentadue munizioni dello stesso calibro. I successivi accertamenti effettuati sull’arma rinvenuta hanno permesso di accertare che la pistola era stata rubata nello scorso mese di marzo da un abitazione di Messina.

S.S. è stato pertanto arrestato poiché ritenuto responsabile dei reati di detenzione illegale di arma e munizioni comuni da sparo nonché ricettazione.

L’arrestato, su disposizione del Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Messina, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

Nella tarda mattinata odierna, il Giudice presso il Tribunale di Messina ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri ed disposto a carico di Scimone la misura cautelare della custodia in carcere. L’uomo è stato pertanto tradotto dai Carabinieri presso la Casa circondariale di Messina Gazzi. 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione